Battiato..gli italiani..e lo strano senso del pudore.

franco-battiato-620x3501-600x400

Siamo un pò strani come popolo, diciamocelo!
NON CI HANNO SMOSSO, inciuci, intrallazzi, collusioni, 20 anni di pessimo governo che ci hanno visto precipitare  economicamente, culturalmente, emotivamente…non ci ha smosso il numero inquietante di indagati tra le fila dei politici di qualsiasi schieramento fossero, non ci ha smosso un comportamento a dir poco “imbarazzante” di colui  che ci rappresentava nel resto del mondo…Non ci siamo smossi nemmeno quando abbiamo avuto la certezza che dei ladri avevano rubato la speranza del futuro ai nostri figli, nè quando ci siamo visti togliere la sicurezza del lavoro e nemmeno quando ci siamo visti togliere la serenità di una vita dignitosa quando questa sta per volgere alla fine. Non ci siamo smossi quando il resto del mondo inorridito guardava e non riusciva a darsi una spiegazione della nostra mancanza di indignazione. Mai..Mai… stavamo insensibili simili a statue di sale!
Però…..sappiamo sorprendere!!
Com’è facile sconcertarsi, indignarsi, erigersi a moralizzatori irreprensibili, com’è facile entrare nei panni di  verginelle candide dalle orecchie innocenti….com’è facile condannare e sentirsi offesi se una parola, un termine ci schiaffeggia, perchè questo ci fa sentire persone perbene.
Ci vuole un attimo ad arruolarsi nell’esercito della salvezza e punire efficacemente il colpevole.

Io non sono per il turpiloquio e aberro gli insulti…mi piace giocare su un piano più sottile e forse più efficace..e.. sicuramente, Battiato per il ruolo ricoperto , poteva trovare un termine meno virulento che desse l’esatta intenzione di ciò che voleva esprimere. Sicuramente il termine che ha usato al femminile poteva usarlo in genere neutro.. perchè è chiaro, almeno per me, che lui intendesse  riferirsi indipendentemente dal sesso, a tutte quelle persone che hanno abusato del ruolo,  conferitogli dal voto degli italiani, a loro personalissimo uso e consumo, prostituendosi in questo modo al dio denaro sull’altare del potere.
Alzi la mano chi in cuor suo non ha mai pensato come Battiato in riferimento a particolari personaggi della politica.
Allora, ci vuole buon senso..ci vuole rispetto non solo per la forma ma anche per la sostanza, lo si deve allo spirito critico, all’intelligenza, all’amore per la verità, all’onestà intellettuale. Immaginiamoci con una bilancia speciale in testa, immaginiamoci in possesso di una bilancia virtuale e invisibile, in grado di pesare gravità e gravità. Insomma non si può inorridire spietatamente per un termine seppur infelice e rimanere insensibili difronte a fatti reali schifosissimi!!!!!!

Semplice

Annunci

9 commenti su “Battiato..gli italiani..e lo strano senso del pudore.

  1. cordialdo ha detto:

    Ciao, carissima Vera. Anzitutto felice di leggere un tuo scritto.
    Tu mi conosci credo abbastanza bene che non sono mai rimasto “insensibile difronte a fatti reali schifosissimi” come giustamente li definisci tu e non ho mai fatto sconti a nessuno qualunque fosse la sua parte politica.

    Non mi sono sicuramente scandalizzato per il termine usato da Battiato per definire certo ambiente e certi modi di essere. Cosa che avrebbe potuto usare riferito non esclusivamente al femminile ma anche precisando che il riferimento era all’ambiente italiano.

    Io credo di avere scritto cose molto più crude nei confronti di ambienti e persone ma l’ho fatto nel mio blog che è pubblico e non lo avrei mai fatto in una sede istituzionale della quali fossi stato ospite come sicuramente era Battiato al Parlamento Europeo nella sua veste di Assessore al turismo della regione Sicilia coinvolgendo, quindi, nel suo giudizio l’istituzione che rappresentava e costringendo, secondo me, giustamente, il presidente della regione a revocargli la nomina ad assessore.

    Non sempre si può usare lo stesso linguaggio in tutte le sedi! Penso che di questo anche tu sia convinta.

    ————-
    Spero tu stia bene insieme ai tuoi cari e che presto ritorni a trovarmi. Mi mancano i tuoi commenti.
    Un forte abbraccio, cara Vera, ed un augurio cordialissimo per le prossime festività pasquali. Con immutata stima, amicizia ed affetto un forte abbraccio. Osv

    • semplice1 ha detto:

      Carissimo Osvaldo, bentrovato!!! Mi rassicura la tua presenza pronta e affettuosa, sei sempre il primo ad entrare in scena, e pazientemente coltivi l’amicizia con una certa Semplice-Vera che della latitanza ha fatto il suo vestito perenne. Grazie!! Il conforto dell’amicizia è ossigeno specie nei periodi più bui, quando sentirsi soli e sconfortati è facile. Sono molto rattristata per la situazione del nostro Paese, non vedo prospettive nè alternative degne di essere chiamate tali. Non è rimasto nulla della nobile ars di trattare la res pubblica, non è rimasto nulla dei valori dell’onestà, della limpidezza, dell’impegno, della responsabilità, dell’etica. Il ruolo del politico odierno è, per lo più, quello, squallido, dell’arrampicatore sociale senza scrupoli. Siamo scivolati, da ormai troppissimi anni, in un degrado morale progressivo che piano piano ci sta inghiottendo e forse anestetizzando. Vorrei sentir parlare di programmi, di idee, di felici intuizioni, di impegno, di buona volontà verso il fare e ..invece, niente di tutto questo! Lottano non per il bene del Paese, termine, ultimamente, tanto inflazionato sulle bocche di tutti, ma per mantenere ben saldo il loro sedere alle poltrone e non hanno nemmeno il buon gusto di farcelo passare inosservato o almeno in maniera indolore…assistiamo a pagliacciate molto simili alle liti tra comari nei cortili dei bagli di una volta con contraddittori che sfiorano lo scontro, ambiti in cui l’insulto, la denigrazione verso l’avversario è la consuetudine. Assistiamo inebetiti quasi insensibili ad intrallazzi, a mercimoni, a compravendita di dignità, a collusioni ignobili quasi fosse la prassi, comportamenti e scelte che graveranno sulle nostre spalle e decideranno i nostri destini e tutto questo si svolge nelle sedi istituzionali più alte del nostro Paese. Ecco per queste cose io mi indigno, ecco queste azioni non vorrei accadessero nelle sedi istituzionali, ecco queste cose mi fanno incavolare molto più di una parolaccia seppur forte scappata di bocca ad una persona che non è consueta comportarsi in modo indecente. Se ad un poeta, ad un artista qual è Battiato che usa parole che suonano come musica, parole che toccano l’anima, scappa un termine truce io lo perdono, lo capisco, vuol dire che s’è proprio stufato!!
      Non scuso certo Berlusconi che in qualità di premier e nelle sedi istituzionali italiane ed estere ha pronunciato frasi talmente infelici al mittente di donnne: “culona inchiavabile” alla Merkel, “piccola zoccola” alla Meloni, “coglioni” a milioni di italiani che avevano votato a sinistra….etc…etc… etc…eppure nessuna voce istituzionale s’è levata indignata, non ho sentito nessun tam tam mediatico.
      Stop….
      Sicuramente partirai per le vacanze e allora ti arrivi il mio abbraccio grande insieme ai miei auguri di serena Pasqua. Ciaoooooooooooooooooo a presto, prestissimo.

      • cordialdo ha detto:

        Ciao carissima e preziosissima amica. Il fatto che tu oggi sia passata da qui, mi ha reso felice più di quanto avrebbe potuto fare qualunque altra cosa esistente al mondo!
        Mi e ti auguro tanta serenità anche se io continuo a martellare su quella politica che è diventata ancora più sporca di prima. In attesa che qualcuno dal Colle più alto di Roma ci faccia conoscere le sue riflessioni. Mi chiedo francamente se non dovesse essere lui a percepire, ad ascolta le riflessioni del POPOLO SOVRANO, non di quelli che usano strumentalmente questo termine ma di colore che rispettano e richiamano la Costituzione, compreso l’art.138!!!.
        Un abbraccio. Osv. HASTA LA VICTORIA SIEMPRE!!!

  2. lucianaele ha detto:

    Sono completamente daccordo con te.
    Siccome non penso di poter ancora passare da te,
    auguro a te e famiglia i migliori auguri per una serena Pasqua.
    Un abbraccio,
    Luciana

  3. ili6 ha detto:

    Ciao e bentornata (stavolta resti un pò? ).

    Si deve pur cominciare, Semplice e che Crocetta abbia iniziato con il sofisticato Battiato che, però, si permette un linguaggio da scaricatore di porto, per me ha fatto bene.
    Ci sono stati, ci sono e ci saranno uomini e donne discutibili in parlamento, gente disonesta e non perchè vende il suo corpo, bensì perchè vende la sua onestà accettando soldi ed inciuci. Ma l’accusa volgare va solo alle donne, ad alcune donne (senza nome…offendendo di fatto tutte) e magari qualcuna se la merita, ma ci sono linguaggi e sedi giuste per eventualmente dire.
    Battiato ha scritto canzoni e musiche pregevoli: che resti nel suo dorato mondo di creatività, ora, ed eviti di sporcarsi e di involgarirsi con la politica.

    Serena Pasqua a te e ai tuoi cari. Ciao,
    Marirò

    • semplice1 ha detto:

      Cara Ili, la pensiamo diversamente, non mi sono sentita offesa ed oltraggiata da Battiato..io mi sento, spesso,offesa come donna da donne che mi dovrebbero rappresentare e che si comportano in maniera diciamo… un pò sconveniente 😉 Mi piacerebbe, anche, che la politica fosse una cosa bella, pulita, a garanzia del nostro quotidiano e del nostro futuro, mi piacerebbe poter amare i miei politici perchè lavorano per la tutela dei nostri diritti e doveri. Ma questo è!
      Ti ricambio gli auguri per una felice e gioiosa Pasqua insieme alla tua famiglia. Un abbraccio.

  4. accantoalcamino ha detto:

    Ciao Vera, leggerti e rileggerti è sempre interessante ed illuminante. Non mi sorprendo più di nulla e tantomeno mi scandalizzo. Probabilmente Bottiato, anche lui stufo, ha sbottato, il linguaggio “forte” viene percepito meglio e lascia spazio al “dialogo 😀 Ciao, a presto.

    • semplice1 ha detto:

      Libera, mi servo del commento di un mio amico, docente universitario nella facoltà di lettere, lui più chiaramente di me fa capire come sono andate le cose: “Senza considerare che siamo tutti ubriachi di informazione televisiva-spazzatura che ha fatto intendere agli ascoltatori che Battiato ha fatto un intervento in Parlamento europeo! FALSO! Parlare in privato con un collega anche se in Parlamento non è lo stesso che fare un intervento in Parlamento! E, poi: era contrario e offensivo nei confronti delle donne? E no! era contrario alle puttane e ai puttanieri come Silvio e come tanti altri ladroni e prostituti/e che stanno in Parlamento e non solo!”
      Non mi è piaciuta la reazione subitanea e umorale di Crocetta che ha optato per la sospensione dell’incarico a Battiato. Così va la vita…la verità ha i suoi costi 😦
      Auguri a te e ai tuoi cari per una serena e felice Pasqua. A presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...