A…

19 maggio 2012, altra triste data da aggiungere all’elenco dei giorni bui, dolorosi, orribili, violenti,oltraggiati, della storia del nostro Paese. Oggi un dolore atroce ci ha sconvolto, colpiti al cuore, paralizzato la quotidianità, spento la normalità, proiettandoci dentro le spirali incomprensibili della paura o meglio del terrore puro. L’orrore stamattina ha colpito con cieca ferocia…si è spinto “oltre”; colpire una scuola, dei ragazzini, significa colpire lo Stato, la cultura, il futuro, la speranza, la vita!!  Non è casuale che all’alba di ogni cambiamento entrino in scena azioni atte a destabilizzare, a creare confusione, panico, tensione. E’ proprio questo lo scopo ultimo di questi gesti: paralizzarci, impaurirci, farci rintanare, scoraggiarci, ridurci silenti,  iniettandoci il veleno il cui effetto produce quello strano sintomo che induce a sentirci salvi e incolumi solo se  ci tiriamo fuori. Una vera strategia!  Ed è proprio l’opposto che tocca fare. Melissa rappresenta la figlia di tutti noi, innocente bersaglio di intrighi occulti. Alziamo la guardia, riempiamo le piazze, facciamo sentire alta la nostra voce di protesta, di condanna, di rifiuto della violenza, esibiamo forte la nostra presenza, affiniamo la capacità critica di comprensione dei fatti, pretendiamo la VERITA’ della storia, non soffermiamoci accontentandoci delle versioni semplicistiche che spesso ci imboccano.

A…Melissa, chiedo perdono per non averla saputa proteggere; tutti noi siamo responsabili di ciò che viene fatto a casa nostra, non sempre siamo vigili, attenti, partecipi, consapevoli, e, lasciar correre senza combatterli comportamenti scorretti quali corruzione, illegalità, prepotenze, con il silenzio dell’indifferenza  o l’ignavia ci rende colpevoli. Piccola stella, che la terra ti sia lieve, che in altra dimensione ti  venga offerta la possibilità di sbocciare, di vivere il tuo sogno, tutto ciò che stamattina ti hanno negato su questa terra. Ti abbraccio e ti bacio.

Alla… mamma e al papà di Melissa..oltre il nostro abbraccio deve arrivare l’impegno che l’Italia tutta farà il possibile per accertare la verità e fare giustizia. Non ridaremo certo la loro figlia, la cui assenza rimarrà un dolore immenso, incommensurabile, vivo e presente fino alla fine dei loro giorni, non elaborabile MAI, ma piangere un figlio senza giustizia è dolore che si aggiunge al dolore.

A…Giovanni Falcone,  anche oggi  bersaglio di un attentato, ieri fisicamente oggi nella memoria, dico che anche da morto fai paura, ti temono e vogliono esorcirzzarti. Segno che le tue idee sono semi attivi in grado di far germogliare speranza, forza, coscienze…spero saremo sempre di più a seguirle e mantenerti vivo.

Ai… politici dico…risparmiateci tutte le vostre pappardelle, oggi vi ho visto in tv, tutti candidi come verginelle. Siete responsabili anche voi..perchè non è colpevole solo colui che spara o preme il timer di una bomba, lo è in egual misura chi, deputato a farlo, non sa proteggerci, non sa assicurare e garantire condizioni di vita egualitarie, dignitose, sicure, legali. Rispiarmateci i vostri sermoni, le vostre facce contrite, le vostre intuizioni. Dov’eravate quando dovevate espletare i compiti per cui siete stati eletti? Lo sappiamo tutti dov’eravate, le notizie dei tg. in questi giorni parlano chiaro..eravate tutti a farvi i ca…etti vostri, a rimpinguarvi pance e tasche!!!

Ai…mandanti destino tutto il mio disprezzo. Vili e vigliacchi, vi sentite forti a spargere morte e terrore tra innocenti? Vi sentite onnipotenti, invincibili? Vi sentite padroni delle altrui vite? Vi sentite sicuri, incondannabili perchè non credete esista nessuno in grado di farlo, perchè anche se ci prova uno come Falcone, voi lo ammazzate? Non vorrei essere al vostro posto quando il Giudice Supremo vi giudicherà!

Agli…esecutori, risevo tutta la pietà!! Non la pietas dei latini, ma quell’orribile sentimento che si prova davanti ai meschini, agli ultimi moralmente pensando, cioè schifo!!. Venduti per pochi spiccioli seminate morte, uccidete vittime ignare. Ma ditemi..perchè sono curiosa davvero, come fate a vivere una vita normale con pesi come macigni sulla coscienza? Vi attraversa il rimorso? Non vi perseguitano gli sguardi sgranati  e le urla di coloro che uccidete? Riuscite a fare una notte di sonno tranquillo, non popolato da fantasmi ai piedi del letto? Riuscite a guardare negli occhi i vostri figli senza inorridire? Riuscite a far loro una carezza, con quelle stesse mani che hanno ucciso? Riuscite a sentirvi uomini?

A ..noi tutti, rivolgo una preghiera: non lasciamoci intimorire, non sentiamoci soli, non lasciamoci vincere.

Semplice

Annunci

12 commenti su “A…

  1. Insenseofyou ha detto:

    Assolutamente, niente altro da aggiungere …

  2. Giulio Salvatori ha detto:

    Hai detto tutto Vera, cosa ancora si può agiungere?La storia ci insegna che:-quando la situazione politica è grave, qualcuno , nel modo più orrendo, fa sentire la sua voce.Mi viene da fare una consederazione:- possibile che nessuno abbia visto mettere bombole di gpl nel cassonetto? Possibile che nessuno si sia accorto che il cassonetto non era nel posto abituale? A questo penserà la Magistratura , quella giusta. E stiamo attenti perchè, in questo momento di disperazione collettiva, non è da escludere altri attentati.I nostri politici non hanno capito che sono sopra una polveriera .Non hanno ancora capito, e non vogliono capire che basta una scintilla. Non voglio essere il Gian Battista Perazzo della situazione, ma fossi in loro, non dormirei facilmente.E la chiesa, faccia sentire la sua voce, forte…altro che consentire tombe di famiglia nelle basiliche…Scenda fra la gente, fra i giovani, nelle fabbriche .Quei prelati in naftalina,seguano l’esempio di alcuni
    sacerdoti. Questa orribile tragedia
    serva a ricompattare la nostra Italia. A fare pulizia politica ci pensera-
    ranno le urne . Ora il pensiero, l’abbraccio di una Nazione deve essere vicino alle famiglie.Scusate se ho un pò divagato, ma anch’io sono un genitore e la commozione devia la razionalità

  3. ili6 ha detto:

    al dolore, alla rabbia, allo sdegno devono seguire le azioni, le scelte, le decisioni. E i giovani sapranno prenderle perchè ieri sono stati colpiti nel cuore, perchè Melissa è tutti loro, è tutti noi.

  4. luciabaciocchi ha detto:

    Domenica di lutto. Le notizie si susseguono interrottamente aggiungendo ipotesi diverse, prende sempre più piede l’ipotesi che la chiave di lettura sia locale, il fatto indica qualcosa che sta succedendo a tutti. Parla di un odio che sta traboccando, senza confini, la situazione economica e politica è in gravissima crisi, le prospettive incerte, il disagio sociale sempre più evidente, il timore che il terrorismo voglia riappropriarsi di origine politica è possibile, i segnali da giorni sono evidenti. Un insieme di fattori, che non ci possono far stare tranquilli!
    Lucia

  5. pierperrone ha detto:

    Una parola solo per la politica.
    Se non si sbriga a rimettersi a lavorare per i cittadini, a costruire sentimenti che diano valore all’unità ed alla forza di una Nazione, non resterà altro che lo spazio per azioni come quelle di ieri. Un unico immenso spazio vuoto dove il Male si può aggirare libero e sicuro. Neanche un movente sicuro, una pista certa, una direzione verso cui indirizzare indagini e dove cercare i colpevoli.
    Brindisi come una piccola Beslan.
    L’Italia come una periferia di quel mondo primordiale, tribale, ancestrale, in cui è la violenza a generare il comendo, e non la Ragione.
    Altro non riesco ad aggiungere.
    Un abbraccio solidale.
    Piero

  6. barbatustirolese ha detto:

    Ciao, Vera. Tentano di intimidirci collettivamente ed individualmente. Tentano di indurci a tacere con commenti sottilmente minacciosi che entrano nei nostri blog per “consigliarci” che meglio abbassare i toni. Lo hanno fatto anche con me stanotte con un commento partito da FB da qualcuno che si presenta in quella sede con il volto di Mussolini per sostituire la sua impresentabile. Ma il suo commento non è stato pubblicato non per paura ma perchè fa schifo. E’ per il momento archiviato!

  7. beautiful41 ha detto:

    Carissima,
    condivido e mi associo al tuo dolore per la perdita di Melissa che è virtualmente figlia di tutti gli italiani.
    Condivido anche il tuo stato d’animo e la denuncia di questo atto di barbarie perpetrato in maniera terroristica verso ragazze e persone innocenti.
    Per quanto la matrice di questa barbarie non sia stata ancora appurata, sembra però che la “logica” malata ed aberrante dei suoi ideatori sia quella di seminare il terrore ed incutere la paura fra la popolazione affinchè non si parli, non si senta e non si veda.
    Ma, qualsiasi sia la matrice, politica o di criminalità organizzata, è chiaro che questi atti di barbarie non sono più sopportabili.
    Per eliminare questi atti di barbarie non più sopportabili bisogna eliminare la causa di base che li alimenta e li genera.
    E la causa di base che li alimenta sono le differenze abissali e le disuguaglianze irrazionali della nostra società.
    Per eliminare questa causa di base ci sono solo due strade. L’Armonia e la Rivoluzione.
    Siamo al bivio e dobbiamo scegliere una delle due strade.
    L’Armonia significa che se c’è una torta da spartire ne mangiano tutti i componenti della società nella giusta misura. E se la stessa torta si rimpiccolisce si mangia di meno proporzionalmente tutti.
    Questo sistema, come sai, è in vigore nella sola Germania.
    Grillo potrebbe concretizzare l’Armonia dopo aver fatto piazza pulita dell’ormai mummificato vecchio sistema.
    L’Armonia prevede l’abbandono della concezione di libertà infinita nel libero mercato, che conduce alle abissali differenze ed alle guerre. L’Armonia prevede che la propria libertà finisce dove comincia quella altrui. L’Armonia non contempla privilegi.
    L’altra strada è la Rivoluzione, quella nobile, concretizzata faccia a faccia con le armi in pugno contro chi ha le stesse armi e non colpendo alle spalle chi è disarmato o, peggio, ragazze e persone innocenti.
    Questa Rivoluzione, se avverrà, sarà concretizzata dai nuovi Garibaldini, i Garibaldini del Terzo Millennio, con lo stesso spirito dei Garibaldini della storia, operando all’aperto con coraggio e dignità, per instaurare la stessa società dell’Armonia, nella giustizia, misura ed equilibrio, abbattendo i tanti privilegi di criminalità organizzata e politici.
    Ti abbraccio

  8. ugo ha detto:

    si stà abbassando l’attenzione su questo delitto, ho paura ke si sommi ad altre stragi della ns storia italiana, ke son tuttora dei misteri, pekkato ke a pagare sia una ragazza la kui unika kolpa era quella di andare a skuola

  9. luli118961 ha detto:

    stiamo vivendo anni davvero orribili e pieni di tensione, chissà se riusciremo ad alzare la testa e fare si che questa Italia viva nella dignità e sopratutto nella legalità … un sorriso … Luli

  10. nives1950 ha detto:

    Mi unisco sentitamente…all’unanime cordoglio!

    Un rispettoso saluto

    Nives

  11. ugo ha detto:

    opera di un pazzo, incredibile, mente malata x una giovane vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...