Signor Presidente….

Di boom ricordo solo quello degli anni Sessanta in Italia; altri boom non ne vedo”. Così il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha replicato ai cronisti che gli chiedevano un commento sul ”boom di Grillo” alle comunali.

Signor Presidente,  questa sua  affermazione  mi ha indignata!! Non sono grillina, ma mi ha indignata ugualmente. Ci ho letto una punta di ironia e sarcasmo oltre ad una forte dose di minimizzazione e negazione della realtà. Eh sì, con questa affermazione Lei non ha solo minimizzato la figura di Grillo come rappresentante politico, che può piacerle o meno, ma ha volutamente chiuso gli occhi e negato considerazione al 25% degli elettori italiani che quel voto hanno manifestato. Lei è il Presidente di tutti gli italiani..o no? Il voto è uno degli strumenti, se non l’unico, veramente valido che un popolo ha non solo per cambiare orientamenti e assetti politici, ma rappresenta  la volontà… è l’espressione del consenso o del dissenso verso la classe politica…è il fermento, il germoglio che da vita a qualcosa che si compirà. E…tutto questo merita rispetto, rispetto sempre, anche e soprattutto dal Presidente della Repubblica che deve essere super-partes. Mi scusi, io forse sono rimasta la vecchia ragazza un pò idealista e sognatrice e, forse, se Lei potesse leggere le mie parole le troverebbe ridicole e non vi darebbe nessuna importanza. Io, invece, alle sue presto attenzione e le passo al vetrino di un microscopio..perchè se le mie non procurano nessun danno o vantaggio, le Sue pesano!!! E..fanno male…perchè Lei  rappresenta il garante della democrazia e della libertà d’espressione, colonne portanti della nostra Costituzione. Io attribuisco più valore ad un boom delle coscienze che ad un boom economico..il primo porta sicuramente ad una crescita per tutti, il secondo di solito arricchisce pochi.

Cosa crede ci sia dentro quel segno di matita che ha fatto volare il Movimento 5 stelle? ( per me è stato un boom, anche se Lei lo nega). C’è tutta la rivolta, l’indignazione, la stanchezza, l’amarezza,  la voglia di cambiamento degli italiani. Non è espressione di antipolitica, parola coniata ad hoc da chi sapeva di perdere e mentiva sapendo di mentire. Le persone credono nella politica, essa è attività vitale per un Paese, purchè sia pulita, onesta, trasparente, responsabile, competente e giusta. Al momento attuale NESSUN partito è all’altezza di questo!!!!!! Ecco…Lei, in tutta onestà, se la sente di affermare che qualche partito degli attuali ( che sono attuali da una vita!!!) si rispecchia in ciò? No..anche se pubblicamente recita la sua parte, io sono sicura che nel suo intimo, anche per Lei, tutto ciò che è politica oggi , è uno schifo! E se gli italiani rifuggono e vogliono eliminare e sanare questo schifo, li si può accusare di fare antipolitica? Io se fossi al suo posto sarei felice di essere a capo di un popolo che ha la forza di ribellarsi, di dire basta; non mi piacerebbe avere un gregge belante contento e silente che  bruchi a testa bassa, pago di riempire il ventre e basta. E’ uno dei periodi più bui della nostra storia, eh dire che gli italiani siamo avvezzi a periodi bui, che magari rilucidati ci vengono fatti passare per buoni, pezzi di latta spacciati per oro!!! Ma adesso siamo più svegli, più disincantati, più informati e siamo stufi, nonostante la proverbiale pazienza attribuitaci, di questa generazione di politici e dei loro partiti, senza distinzione di colore, che rappresentano quanto di più ignobile possa esserci per gli onesti lavoratori: corruzione, ruberie, inciuci, arroganza, sfruttamento del popolo e difesa dei loro esclusivi privilegi.  Mi piacerebbe poter amare i miei politici, persone che portino a concretizzarsi i miei bisogni, i miei sogni…politici che facciano politica per passione, per seguire un ideale…ma non è così!! Giorno dopo giorno ci rubano parole importanti  e vitali quali:DIGNITA’, SPERANZA, FUTURO, RISPETTO. Allora..vista la legge elettorale che nessuno pare abbia intenzione di modificare, non identificandoci in nessuno di loro…è naturale, umano, legittimo, igienico,votare il Movimento di Grillo…suona e canta fuori spartito!!!

Amaramente, La saluto.

P.s. Mi scusi, sono prolissa e forse potrei stancarla, ma mi sovviene che il Premier Monti, giorni fa, ci incitava a  dare suggerimenti, a segnalare uno spreco, aiutando i tecnici a completare il lavoro di analisi e ricerca delle spese futili”. Ecco io ne ho trovato uno:

Semplice

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in politica.

22 commenti su “Signor Presidente….

  1. cordialdo ha detto:

    Ciao,carissima Vera. Il tuo post è fantastico sublime. Abbiamo trattato lo stesso tema oggi: tu con la dolcezza e la signorilità di sempre. Io piuttosto rozzo come sempre, come si merita questa politica!
    Un forte abbraccio ed un bacione! Buona notte.

  2. Insenseofyou ha detto:

    E noi a tirare il carro ….. ! Un abbraccio, con amicizia 🙂

    • semplice1 ha detto:

      Un carro sempre più pesante, in salita, e con parte delle ruote divelte.
      Sulla mia amicizia contaci, cara Lorena, anche se spesso sono imperdonabile con le mie lunghissime assenze, ma farò il possibile per recuperare. 😉

  3. liù's blog ha detto:

    Un post veramente superbo!! Il finale è stata la classica ciliegina sulla torta .
    Brava ,brava ,bravissima !!
    Ti abbraccio con affetto!
    liù

  4. beautiful41 ha detto:

    Semplice!!!! Sei grande!!!! Anzi grandissima!!!! Bravissima!!!!
    Con questo tuo post universale e sfolgorante mi hai svegliato dal torpore e sono balzato come un grillo.
    Sono sicuro che quello che hai detto ed espresso così bene è condiviso da tutti, proprio TUTTI gli ITALIANI.
    E’ proprio l’alba di un nuovo Sole, di un nuovo Giorno e di una nuova Civiltà.
    Talmente nuovo e caldo e bello che il nostro Presidente non se ne è neanche accorto!
    Per lui, come per la casta di privilegiati, esiste e conta solo il PD, il PDL, UDC e qualche altro, e gli altri semplicemente non contano.
    Le spese di un Quirinale poi, 7 volte quelle della Regina d’Inghilterra e il doppio di quelle del Presidente francese, dimostrano ancora di più che di questa casta c’è da vergognarsi e che essa è totalmente fuori della realtà.
    Ma, come sempre, la forza del riscatto e la forza di spazzare via per sempre questa politica del malaffare viene proprio dagli Italiani che non contano.
    Col tuo post e con quelli che “non conrano” mi è tornato l’orgoglio di essere italiano.
    Viva Semplice e Viva l’Italia!!!!!

    • semplice1 ha detto:

      E’ l’alba…di cosa lo vedremo. Ma è sempre una gioia, una sorpresa, una trepida attesa, il miracolo che si compie ad ogni nuova alba.
      “Esageroso” come sempre nei tuoi giudizi al mio mittente..ma non ti nascondo che mi rendono felice, avere la tua approvazione, la tua condivisione, è un piacere che non ha prezzo.
      Il mio abbraccio

  5. Sendivogius ha detto:

    Che i due (Napolitano e Grillo) non si sopportino è evidente. Direi che si detestano reciprocamente, tutt’altro che ‘cordialmente’, e non fanno nulla per nasconderlo.
    Ma, appunto, che diamine! Napolitano è il Presidente della Repubblica e non può schierarsi pubblicamente contro una forza politica, che racimola ormai un discreto peso elettorale, distorcendo perfino la realtà perché questa non gli piace.
    Avrei gradito (e molto!) dal parte del Presidente della Repubblica prese di posizione decisamente più nette o di egual tenore nei tre anni precedenti: sulle reiterate offese della Lega (un partito al governo!) contro l’Unità nazionale e contro tutti gli italiani nati sotto l’altra riva del Po. Sulle provocazioni e gli appelli continui (di ministri della Repubblica!) alla secessione… Avrei gradito un parolina ogni tanto, contro l’abuso esasperato della decretazione d’urgenza del Governo di B. ed una maggiore vigilanza critica contro le continue forzature del diritto ai limiti della costituzionalità.
    Avrei gradito le stesse prese di posizione contro le continue leggi ad personam e altrettanta acredine nel replicare alle offese ben oltre il villipendio, che Sallusti e Belpietro, rivolsero al Presidente quando la Corte Costituzionale osò bocciare le norme da lui improvvidamente firmate. Come se il Presidente della Repubblica potesse intervenire e condizionare il giudizio dell’Alta Corte.
    Un Presidente forte coi deboli e debole coi forti… facile tuonare contro Grillo che non è nemmeno in parlamento, ma zitto e muto col Pornocrate e la sua banda di fascio-piduisti mentre saccheggiavano l’intero Paese.
    E’ lo stesso Presidente che celebra il 25 Aprile con al fianco Alemanno e Polverini, cacciati da tutte le celebrazioni dell’ANPI come ospiti non graditi, in nome di una distorta “conciliazione nazionale” e che invece di ricordare la Resistenza, la Liberazione, e pronunciare la parolina magica (ANTIFASCISMO), che ti fa?!? Polemizza ancora una volta con Grillo!!!

    Il presidente Napolitano ha taciuto per 3 anni, quando era doveroso intervenire, e la metà degli italiani si aspettavano una sua parola… Non gli cavavi un fiato dalla bocca!
    Ora invece pare non riesca più a tacere… Ci manca solo che ci dica l’oroscopo del giorno alla mattina e ci legga le previsione del tempo la sera!

  6. liù's blog ha detto:

    Veruccia ,ti ho inviato una mail ! 😀
    Bacioni
    liù

  7. willyco ha detto:

    delle volte ho l’impressione che siamo in guerra, che i poteri siano rappresi in attesa che scoppi la pace. Ma la pace non la vedo. Di Grillo non amo quasi nulla, posso essere d’accordo con alcune necessità, ma poi c’è il vuoto dell’indignazione. Che ce ne facciamo degli indignati se non si coagulano in una proposta vera, che dica cosa vuole e quanto costa. Napolitano da tempo, è su un crinale in cui la legittimità magari non sarà in discussione, ma il potere d’indirizzo travalica. Mi chiedo se a volte lui non veda più di me, non per giustificare qualcosa, ma perché non ho ben chiara la dimensione del pericolo. Però anche nel pericolo, non esistono voti di serie a e di serie b e se uno è un imbecille, lo lasci dire a me che sono su un piano di parità.
    La violenza verbale di Grillo, come quella di Bossi o di altri barricandieri non mi lascia indifferente, è violenza e come tale andrebbe trattata, perché i bambini imparano e poi ci menano tutti.

    • beautiful41 ha detto:

      Salvo quanto dirà la padrona del blog ritengo di dissentire su quanto detto da Willyco.
      Fortuna che abbiamo un Grillo che, dicendo pane al pane e vino al vino, raccoglie una protesta generalizzata per l’andazzo ormai non più sopportabile nè ammissibile con il quale gli Amministratori dello Stato hanno portato ormai questo Paese ad un passo dal baratro.
      Il Presidente, dall’alto della sua posizione, vede e sente meglio di tutti l’estrema gravità ed il pericolo in cui versa la Nazione e cerca in tutti i modi di scongiurarli, anche facendo finta che i voti di Grillo non esistano.
      Ma penso che sia troppo tardi.
      Le ruberie, le malefatte, le corruzioni, gli smodati privilegi sono continuati per troppi decenni nell’interesse esclusivo dei politicanti ed Amministratori della cosa pubblica assieme al generale disinteresse per il bene della Nazione4 e dei cittadini.
      Molti o moltissimi cittadini finalmente hanno capito che bisogna spazzare via per sempre questo cancro mortale dell’attuale sistema politico della Nazione Italia.
      E lo hanno fatto democraticamente e civilmente con una semplice crocetta a matita sulla scheda elettorale dando il voto a Grillo.
      Grillo forse non avrà un programma preciso e pronto ma il programma si potrà sempre approntare.
      La priorità adesso va riservata allo spazzare via nella sua totalità l’attuale mondo politico.
      Grillo marca solo l’inizio di un rinnovamento che dovrà, oltre che mettere fine alle infinite ruberie e smodati privilegi, mettere fine alla divisione ideologica tra fascisti e comunisti finora alimentata per mantenere i privilegi associati a questa perversa divisione.
      Il fascismo ed il comunismo sono storie del passato e noi dobbramo guardare avanti.
      Siamo tutti un pò comunisti ed un pò fasscisti.
      Ma, al di sopra di tutto e sorattutto, noi siamo Cittadini Italiani.
      Assieme, forse, ci potremo ancora salvare in corner.

      • willyco ha detto:

        Discuto su tutto questo mi fa dire che non sono fascista. Faccio fatica a discutere con chi urla, con chi ha sempre ragione perché parla solo dei suoi argomenti. Credo che Grillo sia utile a dare una smossa alla politica, a facilitarne l’autoriforma, se la politica vorrà ascoltare la Campanella dell’ultimo giro, altrimenti l’avvenire e’ buio e non sarà chi non ha un programma a interpretarlo. In questo momento i poteri sono al limite della costituzionalita’, Napolitano deve difendere il voto espresso, in questo vedo il nervosismo che il capo dello stato non può avere, ma vedo anche la gravita di una situazione che non si sblocca. Ho letto l’ultimo libro di Grillo, a parte la necessita di cambiare, che condivido, non vedo molto oltre posizioni opinabili. Questo paese non e’ fatto solo di politica da buttare, ma di lavoro, problemi quotidiani, necessita e quindi opportunità . Le politiche non sono tutte uguali, se prevale la società, il welfare siamo nella sinistra, se prevale l’individuo e l’interesse di pochi siamo nella destra. Quindi oltre le ideologie, se in questo paese c’e una sanità e previdenza pubblica, se si può discutere e’ proprio perché tutto non e’ uguale in politica e perché in altri momenti, oltre a urlare, c’erano programmi riformisti, portati avanti con determinazione e sacrificio. Oltre chi rappresentava il governo in quel momento.Ringrazio per la pazienza e chiedo scusa alla padrona di casa, per lo spazio occupato. Di quello che penso parlo più diffusamente a casa mia.

      • semplice1 ha detto:

        Carissimo Beautiful, la padrona di casa vi ringrazia, il contraddittorio è condizione essenziale perchè delle parole diventino conversazione.
        Sono d’accordissimo sulle tue idee, ma…….non riesco a trovare quel “pò di fascista” in me!

    • semplice1 ha detto:

      Caro Willy, la violenza sia verbale che nelle azioni è violenza sempre..giusto. Ma, io mi sento di fare un distiguo, almeno per quanto riguarda il dato di gravità. Negare ad un uomo di cinquant’anni la speranza e leggere nei suoi occhi la sconfitta, non è violenza? Non lo è altresì la negazione della scintilla del futuro, ad un giovane? Non trovi oscene le lacrime esibite dalla Fornero contrapposte a quelle amare, reali, silenziose di una madre che non può dare il necessario ai figli? Non trovi sia violenza feroce la sfacciataggine smisurata dei privilegi di una casta non disposta a retrocedere di un millimetro? Non trovi sia violenza vivere in un Paese che porta sempre più persone a fare la scelta più estrema del suicidio come risoluzione dei problemi? Non trovi sia violenza la disparità di trattamento giudiziario che incrimina chi ruba una fettina o una scatoletta per fame e premia con l’impunità se non con il premio di avanzamento chi ruba a piene mani, ancor più grave se a farlo sono coloro che gestiscono il bene pubblico?
      Non trovi sia violenza seminare e coltivare il seme, veicolato con messaggi subliminali, che porti a pensare che nella vita si riesce e ci si realizza solo se si è furbetti, se ci si allea con chi conta, se ci si vende sia come corpo che come dignità, azzerando i nobilissimi, ma ahimè faticosissimi, valori del sacrificio, della conoscenza, della preparazione, dell’onestà? Non trovi sia violenza la disparità di diritti (sanitari, lavorativi, retributivi…etc) che in definitiva si traducono in disparità di diritto alla vita?
      Da un bel pò si è superato ogni limite di sfacciataggine… questa è VIOLENZA!!!!!!
      VIOLENZA non è solo sparare, non è solo urlare, sbraitare…violenza è non dare all’individuo l’opportunità e le possibilità di essere libero dal bisogno e di poter esprimere le proprie capacità in condizione di libertà, legalità e piena dignità!
      E potrei continuare per molto ancora…allora, come madre, come donna, come cittadina, ci tengo a tutelare i bambini, sò benissimo che loro imparano, interiorizzano e forse meneranno. Per questo voglio cambiare questo schifo di sistema!

  8. beautiful41 ha detto:

    Carissima,
    non lo sono neanche io.
    Mi sono male espresso.
    Volrvo dire un pò di destra e in pò di sinistra.
    Mica poi sono tanto “esageroso”!
    Tu sei grande.
    Ti abbraccio

  9. fernando garda ha detto:

    Cara amica, con il rispetto dovuto agli argomenti trattati e degni di nota,
    concedimi di salutarti Caramente ! il tempo passa ma le amiche come te non si scordano MAI- un abbraccio fraterno- Fernando

  10. ili6 ha detto:

    Eh, cara Vera…non ci rimane che scrivere lettere per manifestare il nostro pensiero. Tu a Napolitano, io nientepocodimenochè…alla Merkel! capirai se le leggeranno mai..
    Condivido e sottoscrivo la tua lettera anche se non sono convinta su Grillo, specie dopo la sua uscita sulla mafia e sempre in attesa dei suoi concreti programmi. Ma sottoscrivo pienamente la mancanza di rispetto del Presidemte verso l’espressione di volontà delgli elettori. Il fatto è che di questo i governanti attuali su diretto mandato hanno dimenticato, così come ha scordato il mandante.
    Un abbraccio, ciao
    Ili

  11. salvatore ha detto:

    introspezione profonda analitica e dettagliata di argomenti da molti trattati con superficialità infantile…complimenti!!!
    mi riferisco alla scritto su Napolitano , il nostro caro e beneamato , presidente , partigiano di ogni tempo…a proposito di Grillo .
    casualmente ma anche fortuitamente , ho scoperto codesto sito che mi propongo visitare regolarmente. grazie per ciò che fai , continua cosi !!
    hellequin66

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...