Gli orsi della luna…

Gli orsi della luna sono dei bellissimi, maestosi animali che vivono tra Cina, Vietnam e Corea. Sono splendide creature alte 2 metri, con il pelo nero e un collare bianco, simile ad una falce di luna. Circa 20.000 orsi neri asiatici   sono allevati per soddisfare la richiesta crescente di bile del mercato asiatico, mentre si stima che in natura ne sopravvivano solo 16.000 esemplari.

La bile dell’orso è un ingrediente molto apprezzato nella medicina cinese e asiatica in genere per produrre farmaci per contrastare malattie del fegato, degli occhi, cefalee e febbre. Ma visto il surplus di estrazione essa viene usata in cosmetica per lozioni tonificanti, creme, shampoo, dentifrici e in  alimenti come vino e thè. Anche da noi arrivano questi prodotti!!!

La bile di orso è usata nella Medicina Tradizionale Cinese nonostante siano disponibili oltre 50 rimedi erboristici e di sintesi. Entrambe le alternative sono più economiche, facilmente reperibili e soprattutto più sicure per la salute pubblica. I luoghi deputati a questa estrazione sono chiamate: le fabbriche della bile. In quei luoghi non sono attività clandestine o di cui, in qualche modo, provare vergogna e rimorso, tant’è che vengono persino organizzate visite, visite turistiche, in cui il prezzo del  biglietto autorizza a vedere lo spettacolo del dolore in diretta!!!!

Gli orsi vengono catturati nelle foreste e nei boschi, vengono allevati per circa 25 anni…no, non in  zoo;  lo zoo sarebbe ugualmente triste e non condivisibile in quanto priva di libertà, snatura lo stile di vita e l’evoluzione della specie, ma almeno la violenza e la tortura fisica non vengono praticate, anche se resta la  condannabilissima tortura psicologica e la prepotenza di una specie (l’uomo) sulle altre. In queste fabbriche gli orsi vengono tenuti in gabbie piccolissime in cui possono muoversi a stento, solo da sdraiati, con un catetere conficcato nella cistifellea, senza anestesia, senza personale veterinario, attraverso il quale viene estratta la bile, vengono “munti” due volte al giorno. Vengono torturati, punzecchiati con spuntoni … perchè più l’animale soffre più bile produce!!! Molti di essi, tentano il suicidio, ma gli è impossibile in quanto vengono privati dei denti e vengono loro amputate le falangi. Possono solo impazzire per poi morire di tumore, da piaghe da decubito, da infezioni.

Carissimi, è cosa tristemente nota, la crudeltà che l’uomo riserva a specie animali, tramite esperimenti, vivisezione e quant’altro. La motivazione, a giustifica di tali pratiche,  è la ricerca, il progresso, la sconfitta di malattie. Mi chiedo se la violenza, l’uso della tortura verso un essere che sente, percepisce, che è simile a noi nel provare dolore o gioia, nel manifestare affetti verso i propri cuccioli, nell’avere comportamenti sociali nel branco, capace di corteggiare…mi chiedo, senza trovare spiegazione, se tutto ciò può produrre qualcosa di buono e utile!!! E’ proprio vero, nessun essere vivente sulla terra riesce ad eguagliare l’efferatezza dell’uomo, basti pensare  che siamo l’unica specie zoologica che riesce ad annientare i propri simili e non per effetto dei morsi della fame o dell’estrema sopravvivenza, come avviene in certe specie animali. Stolti, non comprendiamo che la nostra stessa vita è legata a tutti gli altri esseri viventi, dal loro benessere, dalla loro tutela e salvaguardia dipende il nostro benessere, la nostra qualità di vita. Dal rispetto, dall’amore verso tutte le specie, dalla cura di tutto ciò che ci circonda  nasce e si mantiene l’armonia, condizione indispensabile perchè la vita si possa chiamare, a pieno titolo, vita.  Sacrifichiamo ogni cosa, immolandola sul solo altare a cui attribuiamo divinità: il dio denaro!!!!

Animals Asia Foundation è l’unica organizzazione internazionale non governativa, fondata da Jill Robinson nel 1998, che si batte per mettere fine alle fattorie della bile nel sudest asiatico, riscattando gli orsi e ospitandoli e curandoli nei suoi santuari restituendo loro dignità. Per quanto, saranno orsi non più totalmente liberi, i troppi anni di detenzione e i malanni causati da pratiche protratte per 25 lunghissimi anni, le mutilazioni, l’atrofizzazione delle ossa, non consentirebbero loro una normale vita selvaggia.

Vi propongo di visitare il sito di Animals Asia Foundation..troverete modo di rendervi utili. Ci sono molti video su youtube, sono ” a tinte forti”, lascio a voi la libertà di vederli.

Semplice

Annunci

24 commenti su “Gli orsi della luna…

  1. accantoalcamino ha detto:

    Se me lo spieghi tu senza farmi vedere, già la foto mi ha sconvolta…

    • semplice1 ha detto:

      Cara libera, lo sò, sono storie che sconvolgono ma è nostro dovere conoscerle..solo conoscendole possiamo combatterle. Tutti gli orrori che l’uomo compie verso i suoi simili, verso il mondo animale, la natura..spesso sono avallate e rese possibili dal silenzio di tutti gli altri. Invece dobbiamo metterli alla luce del sole, diffonderne l’informazione, denunciarli, combatterli e sperare di sconfiggerli!!
      un sorriso e un abbraccio

  2. popof1955 ha detto:

    Bella segnalazione Vera, sono andato a vedere il sito web e anche you tube. Ottima ricerca e bel post. 🙂

  3. cordialdo ha detto:

    Purtroppo sono pratiche che continuano ad essere attuate in Cina insieme ad altre che non riguardano solamente gli animali torturati come gli orsi ma anche gli esseri umani. Nessuno o pochissimi, come te, se ne interessano e cercano di sensibilizzare l’opinione pubblica. Non credo che ciò accada perchè altri siano i problemi ritenuti più urgenti. La crudeltà degli uomini raggiunge livelli impensabili!
    Ciao, Vera. Un abbraccio.

    • semplice1 ha detto:

      Caro Osvaldo, l’uomo purtroppo si crede e si sente il padrone della Terra…ma è un padrone stolto, non cura amorevolmente il suo patrimonio, lo distrugge, lo inquina, lo violenta ad ogni livello. Non si sensibila l’opinione pubblica, perchè su questi schifi molti ci lucrano.
      L’abbraccio di sempre

  4. Raffaele ha detto:

    Conosco il problema, ho letto e visto alcuni servizi su sky. E’ una cosa terribile. Quando parliamo di maltrattamenti agli animali, io provo nel cuore un dolore fisico incredibile. Penso che gli uomini siano capaci di crudeltà infinita e la nostra presunta superiorità nei confronti degli animali sia una balla colossale. Un attimo prima di entrare nel tuo Blog, leggevo questo
    http://www.byoblu.com/post/2012/01/09/Triturati-vivi-a-milioni.aspx?page=all
    Sono disgustato
    Ciao

    • semplice1 ha detto:

      Ciao Raffaele, benvenuto.. non solo come persona in più che attraversa questo spazio, ma, benvenuto per la sintonia che ci accomuna.. ho visto il video, ho provato turbamento e dolore. Conoscevo il problema dei polli e delle galline d’allevamento, ma dei pulcini no!! Tutti gli allevamenti sono lager..sai dei conigli? Delle mucche..dei maiali?
      Eppure l’uomo continua pur avendo moltissimi cibi alternativi a nutrirsi di carne. Poi ci chiediamo il perchè di tante malattie, a parte le schifezze che gli danno come mangimi integrati da medicinali, antibiotici..nel piatto oltre tutto questo arriva la sofferenza di tutta la vita dell’animale, la paura e l’angoscia che percepisce quando sta per essere ucciso..e se questo non è sufficiente, sappiano che mangiano un cadavere e che il cadavere in quanto tale produce cadaverina, sostanza tossica.
      L’uomo non ha compreso che è animale tra gli animali ed è animale tra gli gli altri regni presenti sulla Terra. Purtroppo non rispetta questa logica.
      Animale per me è un essere che vive, respira, ama, si nutre, soffre, gioisce, muore, non è sinonimo di malvagio..e quando è feroce lo è per sopravvivenza, non c’è premeditazione, non c’è calcolo, non c’è organizzazione, i morsi della fame lo assalgono e naturalmente uccide un altro animale per nutrirsi, se non ha fame non attacca per gioco o per accumulare o per indossare una pelliccia d’altro colore…si possono dire le stesse cose per l’uomo?
      Nella scala dei valori, siamo proprio i peggiori!!
      Ciao..a rileggerti presto.
      Vera

  5. lisboantigua ha detto:

    Ogni volta restiamo… senza fiato per l’orrore; sono anni che si denunciano queste violenze sugli animali ma purtroppo non si riesce a fermarle….Tra noi e loro chi sono gli animali? ciao e a presto

    • semplice1 ha detto:

      Cara Grazia.. vorrei proprio capire come fanno a rimanere insensibili durante queste pratiche e torture…senza dubbio incroceranno lo sguardo di sofferenza, di accusa di queste povere creature, sotto le mani percepiranno il brivido di dolore che pulsa nelle loro carni, udranno l’urlo o il gemito straziante che esce dalle loro bocche, sentiranno la paura del loro cuore..
      ma un aguzzino non ha anima, non può capire.
      Una serena notte ciaooo
      Vera

  6. Emilio ha detto:

    Sai perchè non funziona il mio link? Perchè se vedi bene hai messo due http:// cioè: http://http// ecc… ne devi mettere solo uno. così funzionerà 🙂
    Stasera leggo il tuo post 🙂
    Ciao Veraaa!

  7. pierperrone ha detto:

    L’orrore e l’ignoranza dell’uomo sono davvero abissi senza fondo!

    • pierperrone ha detto:

      Scusa mi è partito un colpo inavvertitamente. Ti sei fatta male?

      No, volevo dire: quanto male, quanto dolore si potrebbe evitare se gli uomini si comportassero un pò di più con il cuore e con il cervello!
      Invece, troppo spesso, l’istinto li sopraffà e diventano più crudeli delle bestie feroci, che almeno non conoscono la cattiveria umana.

      Un abbraccio carissimo, Vera.

      • semplice1 ha detto:

        Piero, per una volta non sono d’accordo con te…cioè..
        io non credo che la crudeltà, la ferocia siano comportamenti innati nell’uomo. L’uomo nasce puro e tale si mantiene se gli viene data l’opportunità di una sana educazione, se gli vengono date le opportunità perchè la sua mente e la sua anima siano in grado di capire e interpretare la realtà circostante..si modifica al negativo, invece, quando fa suoi acriticamente e passivamente valori o meglio non-valori legati al solo benessere economico e alla sopraffazione di se sugli altri.
        Quindi l’ignoranza, la prepotenza, l’adorazione di fasulli dei, sono i responsabili di tutti i comportamenti esecrabili degli uomini.
        Ricambio con lo stesso affetto, l’abbraccio
        Vera

  8. nuoviquarantenni ha detto:

    Che orrore!
    Ma senza andare troppo lontano anche la galline in gabbia nel nostro paese civile non se la passano troppo bene….dopo aver visto un servizio in tv faccio sempre attenzione a comprare uova che non provengano da quegli allevamenti….

    Baci

    • semplice1 ha detto:

      Si Paola, fai bene…vedi il link che ha messo Raffaele…sulle uova…in un commento precedente al tuo.
      Sono proprio str….i gli umani…se pensi che torture infliggono alle oche per spalmarsi le tartine con il fois-gras… raccapricciante!!! Mi chiedo…è vitale mangiare fois-gras? Lo fanno per sopravvivenza? Lo fanno con lo stesso spirito degli uomini primitivi del paleolitico quando andavano a caccia?
      C’è solo da lavorare e sperare che un domani non molto lontano l’uomo si renda conto di quello che sta combinando.
      Un abbraccio..a presto
      Vera

  9. Emilio ha detto:

    L’uomo è davvero crudele…questi e chissà quali altri trattamenti riservano agli animali…alla fin fine mi sa che l’animale è chi fa queste cose…che schifo.
    Buona notte Vera

    Ps: visto che ci sei riuscita a mettere il link? 🙂

    • semplice1 ha detto:

      Gli animali non fanno queste cose…cacciano un altro animale per nutrirsi perchè è nell’ordine naturale..ma se non hanno fame il leone e la gazzella si dissetano allo stesso specchio d’acqua senza problemi. Siamo noi umani che scuoiamo foche vive per farci le pellicce, che uccidiamo animali pur avendo mille alimenti alternativi.. che li usiamo come cavie.
      Ciaoooooo Emilio

  10. beautiful41 ha detto:

    Carissima Semplice,
    ho sofferto molto leggendo il tuo articolo perchè penso che gli animali, per lo meno i mammiferi, hanno un’anima come noi e delle sensibilità istintive e sensoriali di gran lunga superiore all’uomo che si distingue da essi solo per la parola e per la ragione.
    Pertanto tra i tanto strombazzati crimini della storia o genocidi di intere popolazioni e questi atti di barbarie condotti con spietata crudeltà sugli orsi della luna non cìè differenza.
    I governanti della Cina, che permettono una tale infamante operazione, dovrebbero essere condannati per criminalità contro la natura.
    Come è già considerato un reato quello dell’inquinamento.
    Così dovrebbe essere per le torture e crimini contro gli animali.
    Ma i governanti dei Paesi occidentali, fra cui l’Italia, abbagliati dal “mercato” cinese, per il danaro si chiudono gli occhi e sono disposti a vendere le anime, oltre che degli orsi della luna, anche delle loro madri umane assieme alle loro stesse anime.
    Vergogna Cina!!!
    Vergogna Cina!!!
    Vergogna Cina!!!
    Ti abbraccio.

  11. semplice1 ha detto:

    “Quando avrete abbattuto l’ultimo albero, quando avrete pescato l’ultimo pesce, quando avrete inquinato l’ultimo fiume, allora vi accorgerete che non si può mangiare il denaro.” (dai pensieri di un saggio indiano).
    E’ sacrosanta verità…Nel mondo tutto si regge ed ha vita e potrà continuare ad averne solo se si rispetta quel delicatissimo e specialissimo equilibrio tra tutte le forme di vita esistenti.
    Ma, purtroppo, il rispetto, la salvaguardia del rispetto che poi altro non è che amore, mal si coniuga con la molla del denaro, del profitto, del potere, facendo vibrare il cuore emozionandolo e…ahimè snaturandolo. Col risultato che…uccidiamo e violentiamo i nostri simili, seviziamo, torturiamo e uccidiamo gli animali, stupriamo e mutiliamo la natura, buchiamo i cieli, avveleniamo i mari, i fiumi e l’aria … togliamo vita ai giorni.
    Aneliamo ad una vita con meno mercanti e mercati sostituiti da uomini che amano il bene in sé e condanniamo coloro che amano solo ciò che è bene per loro.
    Ti abbraccio anch’io.

  12. ili6 ha detto:

    Dio mio! ma perchè l’uomo diventa capace di tanta efferatezza!?
    hai ragione nel dire di educazione e di falsi idoli, ma qui c’è cattiveria allo stato puro! ma un cuore questi ce l’hanno?? mamma mia…
    sapessi quante volte ne parlo a scuola con i bambini. E loro a volte ammettono che per gioco, per emulazione, per cretinaggine, ammettono di aver fatto soffrire una lucertolina, una farfalla, una formichina. E noi insegnanti parliamo, ascoltiamo, conversiamo, leggiamo, rimproveriamo, urliamo, ragioniamo..
    Visiterò il sito anche se già sto male all’idea di leggere. ma è giusto sapere, per tentare di aiutare, per tentare di far aprire gli occhi e il cuore a qualcuno.
    Ciao, un abbraccio.

    • semplice1 ha detto:

      Delicatissimo il tuo ruolo, Ili, e tu da donna sensibile, attenta, responsabile e competente lo esplichi magnificamente.
      Insegnare ai bambini il rispetto per una lucertolina, una formica, una farfalla è assicurarsi di avere domani uomini che avranno rispetto per gli altri uomini.
      Un bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...