Si può fare… si deve fare!!!!!

Vi passo questi video che ho trovato in rete, dicono molte  più cose e meglio di come so dirle io.

Con enorme piacere accetto l’idea di Piero cioè aggiungere  i video dal  suo blog  sullo stesso argomento, per condividere! Grazie Piero, mi è piaciuta molto la tua richiesta, come se stessimo unendo mattoni per una nuova casa!!

Annunci

13 commenti su “Si può fare… si deve fare!!!!!

  1. popof1955 ha detto:

    Su tutti i siti dei Comuni d’Italia si legge questo comunicato:

    Carissimi cittadini,
    il giorno 15 settembre 2011 dirò al Prefetto e al Ministro dell’Interno che questo Comune non è più in grado di dare i servizi ai cittadini. Chiuderò simbolicamente l’ufficio Anagrafe e stato civile.
    Si tratta di una forma di protesta molto forte, contestuale in tutti i Comuni italiani, alla quale siamo arrivati perché non siamo riusciti a far cambiare una manovra economica necessaria ma sbagliata nelle parti riguardano le istituzioni territoriali.
    Non vogliamo peggiorare la qualità della vostra vita ma cercare di migliorare i servizi e le prestazioni in tutti i settori e di difendere i vostri diritti.
    Oggi non è più possibile perché si preferisce togliere ai Comuni invece di andare a vedere dove le risorse si sprecano realmente.
    Ogni anno i Comuni hanno portato soldi alle casse dello stato per un totale di oltre 3 miliardi di euro. Lo Stato continua a sprecare e noi siamo costretti ad aumentare le tasse o a chiudere i servizi.
    Ho deciso di scrivervi per far conoscere a che punto siamo arrivati e perché ognuno di voi possa rendersi conto che la protesta che i Comuni e l’ANCI stanno facendo non è la protesta della “casta” ma di chi lavora seriamente per rendere i nostri Comuni ed il nostro Paese sempre più solidi, competitivi e vivibili.
    Se mi verrete a trovare vi aprirò le porte del vostro Comune.

    Il Sindaco

    Anche questa è un’iziativa di no poco conto, che sta passando nel silenzio. Al di là del contenuto l’iniziativa manifesta il disagio in cui sta facendo precipitare il paese questa specie di governo che continuiamo a mantenere. Sperso proprio che la piazza faccia sentire le sue voci.

    • semplice1 ha detto:

      E’ un’iniziativa grande!! Se uomini che rappresentano le istituzioni, se i primi cittadini si schierano apertamente contro l’attività di questo governo.. dovrebbe essere una molla per tutti gli abitanti di ogni singola, città, paese o villaggio a scendere in piazza… è bello..bello!
      Mi chiedo: se la quasi totalità degli italiani non lo vuole, se il Presidente Napolitano, FINALMENTE, gli ha presentato il conto, se persino tutti i sindaci gli sono contro…mizzica, ma chi sò quei quattro gatti che lo mantengono in vita?
      ciaoooooooooooooo

  2. pierperrone ha detto:

    Cara Vera,
    aggiungi ai tuoi, anche i mei video.
    Il tema è poi lo stesso.
    Le speranze anche.
    http://repubblicaindipendente.wordpress.com/2011/10/09/nuova-primavera/

    Qualche paura, pure, immagino.
    Qui a Roma si respira aria molto tesa, pare che ci sia desiderio di scontro.
    Pare che a qualcuno farebbe molto comodo.
    E per questo ti invito a passare da me.
    Ho cercato di esorcizzare questa paura, ricorrendo ancora al napoletano, che è una lingua che mi pare … apotropaica.
    Ma spero che ci uniamo tutti per cercare di far crescere questa protesta che sta nascnedo beneamata, curandola come una nostra creatura.
    Che non si faccia mele!
    Un abbraccio,
    Piero

    • semplice1 ha detto:

      Carissimo Piero.. ogni volta che mi capita mi sorprendo! Mi spiego: non ero passata da te, da qualche giorno, e scoprire che abbiamo avuto la stessa identica “pensata” con la quasi identica modalità.. mi sorprende e mi rende felice. E’ bello avere sintonia di sentire, stessa voglia di comunicarlo.
      Si Piero, la paura si avverte e la storia insegna..sicuramente ci saranno i disturbatori , ingaggiati ad hoc, per far casino e danni, per cercare di demonizzare, colpevolizzare,invalidare, sporcare la protesta. Dobbiamo essere bravi a non cedere alle provocazioni, restare impassibili continuando a battere pentole e coperchi. e cantare… si, perchè questa nuova creatura deve nascere nella gioia dell’attesa.
      Un abbraccio a te

  3. luciabaciocchi ha detto:

    Semplice, Paolo, Piero, mi unisco a voi nell’affermare che queste immagini, mi preoccupano, mi inquietano, saranno capaci i mostri giovani di portare avanti una protesta pacifica?
    I tempi sono colmi di tensione e le aspettative sono molte, bisogna essere calmi e sperare in un cambiamento pacifico.
    Un saluto carissimo 🙂

    • pierperrone ha detto:

      Lo sapremo domani, solo domani, a sera.

      Si sente, qui a Roma, un clima molto teso.
      L’altro giorno ho visto lo schieramento di guerra davanti alla Banca d’Italia e mi sono incazzato con i carabinieri, i vigili e la polizia….
      Ma, sorprendetemente, loro stessi mi hanno … consolato.
      Mi ha risposto una vigilessa straordnaria condividendo la mia rabbia per l’asserragliamento militare e per il clima che si respira in questa italia che sta marcendo. E lo stesso un capodrappello della polizia, con molto disincanto, mi ha fatto notare, dopo che li avevo apostrofati sfottendoli che lì si stavano ribando tutti i soldi della banca d’Italia, lui mi ha fatto notare che ormai solo i buffi (i debiti) sono conservati là dentro… e loro stavano facendo la guardia a quei buffi!

      Voglio dire che forse anche loro sono incazzati come quelli che stanno dall’altra parte della barricata e forse vigileranno anche loro affinchè i nostri ragazzi non si facciano male. Speriamo!

      E speriamo che, come dici tu, cara Vera, i ragazzi sappiano poertare avanti una protesta pacifica.

      Io temo un pò i provocatori e gli infiltrati. Il tempo è maturo per gli uni e per gli altri. e la disperazione politica anche.
      Spero che le mie paure non siano giuste.

      Per saperlo dobbiamo aspettare fino a domani sera.

      Condivido il piacere di quello che si prova quando ci si incontra e ci si ritrova tanto simili, su queste pagine! E’ un regalo che non ha prezzo!

      Un abbraccio,
      Piero

      (ps. purtroppo non potrò andare, domani alla manifestazione, ho da fare fuori Roma. Mio figlio mi ha accennato a una grande … confusione che si respira tra gli studenti, a voci di black block in arrivo, centri sociali, ecc.
      Queste voci, riferite da lui, 18enne, studente liceale, mi mettono ancora più paura. Vuol dire che c’è fermento vero.
      Ma mi dice anche che qualcosa davvero bolle in pentola!
      Ed è compito nostro, sapere distinguere il fumo dall’arrosto!)

  4. semplice1 ha detto:

    Si, carissimi Lucia e Piero.. Roma è in stato d’assedio..blindata!! L’aria è elettrica, la tensione è materializzata, la preoccupazione è reale. Non è da escludere l’interferenza dei black block, degli infiltrati il cui uno scopo è invalidare queste proteste, generare spavento e paura.e poi.. quando scoppiano focolai è facile degenerare.. Ai poliziotti e alle forze dell’ordine tutte io faccio un appello: guardate i nostri ragazzi, guardateli negli occhi, vedete in loro e nei loro occhi, i vostri figli. Lottano per difendere il loro futuro, i loro sogni, la qualità della vita!! Guardate le donne che vi sfilano davanti, hanno rabbia e gridano il loro malcontento, reclamano dignità, libertà, lavoro.. potrebbero essere le vostre mogli, le vostre madri!! Guardate gli uomini, leggete nelle loro facce la delusione, l’amarezza, la paura di non farcela a campare la famiglia..potreste essere voi!!! Protestano anche per voi!!!
    E che Dio ce la mandi buona! Dai nostri cuori parte la benedizione per tutti i giusti.
    D’altronde, i cambiamenti, le grandi conquiste sociali, sono da sempre figli della protesta dei popoli.. non sono mai stati raggiunti per grazia ricevuta dal potere. Potere che in ogni angolo di mondo è sempre in tutt’altro affaccenda affaccendato!
    Mi fa sorridere pietosamente “quello” (evito perfino di nominarlo, una sorta di orticaria fastidiosa mi insorge solo a nominarlo) che si sente invincibile, in una botte di ferro sol perchè ha avuto la fiducia confermata oggi. Che ingenuo.. non si rende conto che non basta la fiducia di quattro prezzolati deputati, quando la stragrande maggioranza del popolo NON LO VUOLE!!!
    Io domani ci sarò..da donna pacifica, con la mia pentola, a protestare ..e spero che sia arrosto!!!
    Un abbraccio grandissimo.

  5. ili6 ha detto:

    Non so quanto possa esistere e resistere una rivoluzione PACIFICA con l’esasperazione che c’è in giro. Temo poco, molto poco.
    Nulla da eccepire sul tuo urlo di rabbia del post precedente. La “rivoluzione” non può essere lasciata solo ai giovani, facile preda di approfittatori spietati: la rivoluzione deve essere di tutti, lavoratori delle istituzioni comprese e nelle forme a ciascuno possibili, nell’ottica sempre della non violenza. Ma temo che non sarà così
    La fiducia in Aula, la sfiducia in piazza…come ci stiamo riducendo…
    Che siano fermenti positivi quelli di domani.

    • semplice1 ha detto:

      Cara Ili, auspichiamo che la rivoluzione pacifica, possa esistere, resistere e dare frutti.. la fiducia comprata in aula e la sfiducia di quasi tutto il popolo se pesati, immancabilmente fanno pendere un piatto della bilancia e alzare vertiginosamente l’altro. Forse… a parer mio, si è atteso e temporeggiato troppo, certe situazioni non si dovrebbero far incancrenire prima di intervenire.Ma voglio credere, che questo lungo aspettare sia servito a maturare coscienze e consapevolezze. Con ansia, trepidazione e speranza aspettiamo domani.. gli inizi sono sempre un termometro di attendibilità.
      Un abbraccio

  6. ili6 ha detto:

    Sono veramente indignata per tutto ciò che è successo e ancora sta accadendo a Roma. Spero tutto ok per te che hai partecipato.

  7. ili6 ha detto:

    alla tv di positivo, purtroppo, non ho visto nulla, proprio nulla. Ciao

  8. poemonapage ha detto:

    amo molto le tue scelte musicali, tra le altre cose…

    Un bacio,

    Paola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...