Come danza…


Danzava libera e svestita la mia anima
tra filari di parole
e scie di sguardi.
Una sera di maggio
un refolo di vento
mi portò soffi
aulenti di rose e te.
Il tuo inchino e la tua mano tesa
mi sedussero.

Note diverse muovevano i miei passi
in altalena di spartiti
e cambi di scena..
tra passi e movenze
assecondavo la musica
in quel ballo ora a due.

E mi ritrovai
ora dea immortale
ora mendica di briciole distratte
Ora regina ora schiava..
a raccogliere fasci di stelle o
ruzzolare nella polvere
E furono carezze e offese
E furono giorni felici e scintillanti
o dì mesti, nebbiosi, malcontenti, crudeli come novembre

Giorni di messi e giorni di niente
giorni di luce e giorni di pece
sinfonie dolcissime o fragore silente.
Da quel momento
il mio cuore prigioniero giace
saziandosi
di stille di miele
e coppe di fiele.

Semplice

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesia.

42 commenti su “Come danza…

  1. scanazzatu ha detto:

    Il ballo è qualcosa di trascendentale,
    sensuale, che prende vorticosamente,
    corpo e anima con la sua musica.
    Il pericolo che si corre è quello,
    di scoprire che il cavaliere o la dama,
    con cui ci si cimenta non è un
    provetto ballerino, che ci provoca
    dolore muovendosi goffamente
    e salendo sui nostri piedi.
    Come accade nella realtà,
    si sceglie un compagno
    che ci faccia danzare
    al suono della vita, ma poi
    si scopre che dietro un paravento
    di dolcezza può celarsi
    l’indifferenza o peggio,
    la malvagità.
    Ciao

    • semplice1 ha detto:

      Ma è la vita, Antonino, che porta con se incognite..si deve rischiare e mettersi in gioco comunque. Così può capitare un bel volteggio seguito da un pestone ai piedi..o una giornata da sogno seguita da una da dimenticare.
      Ciaooooooooo

  2. accantoalcamino ha detto:

    Tu adori me ed io adoro te che riesci a mettere in poesia i miei pensieri sconclusionati 🙂 Buona giornata…

  3. popof1955 ha detto:

    Prova a cancellare il buio, puoi.

  4. statidellessere ha detto:

    Complimenti, romantica Vera, proprio azzeccato il paragone tra ballo e vita,
    in entrambi i casi occorre scegliere il giusto compagno.
    Brava!!!!!

    • semplice1 ha detto:

      Statidell’essere grazie…anch’io penso che ballo-vita, sia una metafora che c’azzecca.
      Certo…cambiare ballerino è più semplice che cambiare compagno.
      Ciaooooooo
      Vera

      PS. ma come ti chiami???? Curiosa + di una scimmia sono!

  5. ilgiullaredicorte ha detto:

    l amore non e forse cosi ….dolce e amaro allo stesso tempo …per vivere in pieno tutte le sue sfumature…e come tasti di un pianoforte un continuo alternarsi di bianco e di nero
    nu vasille ….

    • semplice1 ha detto:

      Non so, nemmeno il tuo, di nome…allora ti chiamerò Vasille…
      Esatto dolce amaro…altrimenti che noia che barba, che barba che noia!
      E’ un’enfatizzazione questo concetto formulato così…ma contiene fondi di verità..se non si conosce il sapore amaro non si può apprezzare il gusto del dolce..e viceversa.
      Ciaooo
      Vera

  6. fernando garda ha detto:

    L’armonia delle parole, della musica, e della danza, si fondono nell’armonia
    della poesia.
    come sempre Brava.

  7. mistral ha detto:

    Come danza il vento cancella le
    nuvole che vanno nell’ anima
    a sognar d’amore.

    Ballano d’ incanto i tuoi versi
    Mistral

    • semplice1 ha detto:

      Che delizia i tuoi versi Mistral..!!! Un’immagine bellissima queste nuvole che vanno nell’anima non per intristirla ma per sognare.
      Sei mitica per me..ma questo già lo sai!
      Un bacio
      Vera

  8. MARGHIAN ha detto:

    “Se io sono un filosofo tu sei un poeta”.
    Vera!!!!! Non scrivermi che non lo sei!!!!
    Puoi scriverlo naturalmente, ,a io non ci credero’
    e resti per me un’anima poetica.

    Non perche’ io sia *filosofo (in base alla frase-equazione che ho scritto tra virgolette, a no’ di “massima”), ma perche’ la tua poesia e’ davvero bella, e profonda.

    Ecco, in fatto di anima la poesia e’ il mezzo forse migliore per descriverla insieme ad altre forme di arte…la musica per esempio, con essa, anche se non stai parlando dell’anima….*la esprimi!!!!

    Ti ho risposto, Vera, sulla base del tuo bel commento..ciaoo!!!!

    Marghian

    • semplice1 ha detto:

      Marghian non lo sono! Sono solo e sempre una AMS ( apprendista manovale scrivana).
      Mentre tu filosofo lo sei ! Nel modo di essere filosofo come ti ho lasciato scritto nel tuo post.
      Un abbraccio
      Vera

  9. luciabaciocchi ha detto:

    Il parogone tral vita e la danza è perfetto, il ritmo non è mai motono a momenti esaltanti seguono momenti di dolore e amarezza, come sempre, attravrso la poesia hai saputo rendere magica questa altalena di sentimenti.

  10. cordialdo ha detto:

    Meraviglioso il dipanare dei sentimenti espressi con un ritmo ora crescente ora ovattato e distensivo. I tuoi versi vibrano come le corde sfiorate dai martelletti del pianoforte che li illustra. La vita che, come la danza, emerge da quel suono e ne rende plastici i passaggi ed i movimenti. E’ la ricchezza della tua interiorità, dei tuoi sentimenti di cui, ovviamente, solo tu e nessun altro possiede la chiave di lettura.
    Ciao Vera!

    • semplice1 ha detto:

      Osvaldo, scriverei poesie e ancora poesie.. solo per ricevere i tuoi commenti!
      Mi riempiono il cuore di gioia..sai essere di una generosità infinita.
      Grazie
      Un caro saluto
      Vera

      • cordialdo ha detto:

        Ciao Vera. La mia non è affatto generosità cerca di essere una analisi veritiera di ciò che leggo nelle tue poesie. Ne approfitto per dirti che aspetto che tu me ne proponga una da pubblicare su uno dei miei blog per cambiare registro rispetto alle materie che tratto e dare la gioia anche ad altri amici di poter apprezzare ciò che sai scrivere!
        Un abbraccio. Osv

  11. ANGELOM ha detto:

    I contrasti della vita rimbalzano fino al raggiungimento dell’amore. Molto belle le foto che hai scelto.

  12. e cosa bisogna commentare oltre la tua così tanta bravura???
    esterefatta…
    Luisa

  13. willyco ha detto:

    mi piace ciò lasci trasparire, che doni senza calcolo. E sono versi belli a rivestirlo.
    Sulla crudeltà di novembre non sono d’accordo, piuttosto è aprile il crudele, e non perché fioriscono sulle tombe i lillà, ma perché promette e lascia ad altri mesi il compito di mantenere lo slancio che ci porterà fuori di noi.
    Novembre promette e mantiene, chiude finestre e mette abiti pesanti, porta su di noi il pensiero che allena verso giorni consapevoli. Un sentire solo per noi, prima che la primavera apra nuovamente il cuore.
    willy
    🙂

  14. semplice1 ha detto:

    Willy benvenuto nel mio spazio..
    Tutto ciò che scrivo, autobiografico o no, lo dono a piene mani..risparmiare sulle emozioni si può?
    Su novembre e aprile non sono d’accordo…
    è vero che novembre si manifesta così com’è senza imprevisti..ed è anche vero che aprile può essere crudele se promette, inganna, illude, seduce..
    La differenza io la trovo nel fatto che a novembre c’è una sorta di rassegnazione, di accettazione di uno status quo non modificabile, mentre in Aprile c’è la carta sorpresa, impegno, vitalità, luminosità.
    Poi se maggio, giugno……..etc etc non mantengono non è colpa sua.
    Si può forse incolparlo per colpe non sue?
    Ahahahhaahh comunque concedimi la licenza poetica…
    perchè sappiamo benissimo che “alleniamo il nostro pensiero verso giorni consapevoli” sempre, sia che sia di maggio o di dicembre..sia che sia estate o inverno, sia che sia mezzogiorno o mezzanotte.
    Ti aspetto ancora
    Vera

  15. semplicementelisa ha detto:

    La danza esprime parole e silenzio …
    movimenti che narrano storie … sentimenti …
    mi affascina vedere danzare … vedere corpi che spiccano il volo cosi leggeri e fluidi che sembrano piume ….
    sorrido..quando sono felice danzo a piedi nudi ….nella mia camera fra incensio e candele …

    Un abbraccio carissima … scusa la mia scarsa presenza …
    ma non ho molte parole in questi giorni …
    un abbraccio per una splendida persona com e te pero’ ..quello sempre ..dolce notte

    elisa

    • semplice ha detto:

      Ciao Elisa…mi mancano i tuoi pensieri e non solo a me…ogni giorno passo da te nella speranza di trovare tracce nuove di te. Non riesco ad immaginare che a te manchino le parole..
      Dì la verità zingara felice…in quale angolo di paradiso sei?
      Ti abbraccio forte forte…e ritorna presto!!
      Vera

  16. fernando garda ha detto:

    Dolce amica, commosso per la tua e disponibilità miei miei riguardi, grazie
    per la tua amicizia.
    COME TU SAI SEI LA MIA MAESTRA.

    • semplice ha detto:

      Fernando…io spero, anzi sono certa, che l’allievo supera la maestra!!!

      Un abbraccio grandissimisssimo.
      Vera

      PS. Ma che mi fai dì??? … Non sono maestra!!! Io voglio essere allieva sempre!

  17. triskel182 ha detto:

    A Vera…una dolce e rara melodia nello spartito della Vita.
    un abbraccio,
    Gabriele

    • semplice ha detto:

      Gabriele…eppure un cuore ce l’hai!!!
      Mi spiego: il tuo spazio è quello di una persona attentissima, preparatissima,dotato di onestà professionale..che registra puntualmente con rigore tutto ciò che accade in Italia e nel mondo..quindi , viene da pensare, mai dedito a romanticismi o a “debolezze” delle emozioni…però poi mi sorprendi con punte di preziosissime delicatezze. Un esempio?
      Il tuo augurio per Pasqua: una poesia!!!
      E anche il commento di adesso.
      Auguro le stesse cose a te, carissimo…dal cuore e con il cuore.
      Vera

  18. semplice1 ha detto:

    Osvaldo…la richiesta mi rende felice! Scegli pure quella che ti piace maggiormente e mettila nel tuo blog…spero che i tuoi amici siano clementi nei giudizi.
    Grazie della stima!
    Un abbraccio
    Vera

    • cordialdo ha detto:

      Ciao, Vera, grazie. Tu sì che sei generosa! Lo farò presto ed ho già scelto proprio questa. Sarà balsamo efficace per i graffi e per gli insulti che procura alla mia anima la brutalità, la volgarità e le menzogne della quotidianità socio-politica.
      Ancora grazie!
      Un forte abbraccio.

  19. semplice ha detto:

    Ehiiiii Luisa… gira la manopola…ti voglio “on”.
    Sorridi Luisa..la vita è un viaggio meraviglioso..anche nei sentieri dissestati, tortuosi e in salita. Anzi..nei sentieri si possono cogliere bellezze, particolari, emozioni..che la corsa in autostrada non da.
    Un abbraccio stritoloso
    Vera

  20. statidellessere ha detto:

    Ciao, poetessa,
    delicata e sensibile narratrice di emozioni,
    più leggo le tue poesie è più ne sono preso.
    Difficile restare indifferenti a tanta dolcezza.
    Veramente brava!!!!!!!!

    • semplice1 ha detto:

      Angelo, grazie per la fiducia accordata…ma non lo sono poetessa!!!!
      Sono una AMS (apprendista manovale scrivana)..ascolto le mie emozioni, i miei pensieri e ve li regalo..così come sgorgano!
      Non ho metriche, ne rime…sono lunghissime..ma hanno una preziosità: sono autentici, limpidi, ruspanti, selvatici, genuini…. pensieri miei.
      Una carezza alle ali
      Vera

  21. zebachetti ha detto:

    Che brava che sei un bacio di bene per te e la tua splendida anima ciao nazz.

  22. semplice1 ha detto:

    Nazzareno grazie…e ricambio il bacio di bene..anche la tua anima è splendida 😉
    Vera

  23. beautiful41 ha detto:

    Mizzica….Sei proprio in gamba!!
    Complimenti!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...