Tu e il mare

Il mio pensiero invisibile
corre da te…
incrocia i tuoi pensieri
ed è lì che ti trovo
in riva al mare,
in quel momento solo tuo
intimo, segreto
che sa di libertà, di pace

Tra incanto e tenerezza ti immagino…
a piedi nudi lasci orme sulla sabbia
il vento gonfia la tua camicia come fosse vela
scopiglia i tuoi capelli
e sfoglia i tuoi pensieri come pagine di un libro
Raccogli conchiglie e pensi…
lo sguardo oltre il blu
in quella linea sottile
che lo fa quasi cielo
a cercare risposte
risolvere dubbi
al di là dell’umano limite

Ti somiglia il mare…
come lui
hai giorni di tempesta e burrasca
o di risacche e onde alte
e giorni di calma quiete
e bassa marea
Tu lì come naufrago a sperare in un approdo

Una ruga improvvisa mi svela
il tuo muto parlargli
Raggomitoli
smatassi
e sciogli nodi alle parole
che la bocca non sa dire
lui ascolta, racchiude, trattiene
e non svelerà mai i tuoi segreti

E..vorrei essere quell’onda
che lascia la corsa per farsi schiuma
per ricomporsi nuovamente onda
e tu la segui
la insegui
speranzoso che ritorni luce
Vorrei farmi onda del mare dei tuoi pensieri
raccogliendo le tue malinconie, i tuoi desideri
entrando lì dove tutto è possibilità

Chiudi gli occhi e pensami
sono accanto a te
consolandoti in un abbraccio
che ci fa un respiro solo
alzando un canto che si confonde
con la voce del mare.

autore:semplice

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesia.

34 commenti su “Tu e il mare

  1. bella !! ciao daniele

  2. mistral ha detto:

    Aspetto trepida quell’onda lontana che
    mi riporti ricordi di risa (cca) d’amore.

    Mervigliosamente bella
    Mistral

  3. popof1955 ha detto:

    Non pubblicare queste cose al pomeriggio, che uno poi non sa cosa scrivere senza fare cattiva figura. 🙂

  4. cordialdo ha detto:

    Tu sai sempre fare vibrare le corde romantiche del cuore esattamente come sa fare il mare per parlare agli innamorati con il suo linguaggio mutevole ma sempre efficace.

    Bellissime immagini e stupenda poesia. Ciao Osv

  5. ilgiullaredicorte ha detto:

    clap clap clap clap……
    dire che sia bella mi sembra riduttivo…troppo…e semplicemente meravigliosa …ho immaginato di esser in riva quel mare ….e si stava cosi bene !!!!!
    dolce notte ..nu vasille

  6. scanazzatu ha detto:

    E come non tuffarsi in questo meraviglioso mare, farsi abbracciare dalle
    innumerevoli onde di passione, lascirsi andare in balia di una tempesta
    d’amore…..?
    Infinite sono le sensazioni che riesce a dare questo sentimento e tu, con
    estrema bravura, sai farle rivivere a chi ti legge.
    Un abbraccio.

  7. semplicementelisa ha detto:

    Mia cara … non c’e al posto al mondo in cui ritrovi me stessa
    come davanti al mare … lo ascolto … mi ci immergo come in un abbraccio che sa d’amore e vita infinita …
    per me il mare è madre, amante, figlio … qualcosa di infinito …
    il luogo dell’anima per eccellenza … il solo dove la mia essenza si spande senza lacci …
    Un abbraccio e grazie per queste bellisisme parole …
    con immenso affetto ..

    elisa

  8. “Ti somiglia il mare…
    come lui
    hai giorni di tempesta e burrasca
    o di risacche e onde alte
    e giorni di calma quiete
    e bassa marea
    Tu lì come naufrago a sperare in un approdo”

    Siamo un po’ tutti come il mare.
    Forse anche per questo, osservandolo, talvolta riusciamo a ritrovare noi stessi, a pensare, a decidere, a capire, a rilassarci…

    Buona giornata! 😉

  9. Giulio Salvatori ha detto:

    …E’ un armonia di suoni e di sensazioni che ti avvolgono.Fai conto che ti abbia scritto un lungo commento terminando con:-BRAVA

  10. grazie Vera, io ho un filo in acciaio !! , ma esporre rimare sempre la mia verità , il non negare è importante per me, nel bene e nel male, ben bello e nel dolore, tutto insegna tutto serve , io prendo il bello delle cose in fondo ma racconto sempre l integralità del mio sentire.
    ciao
    un abbraccio
    daniele

  11. accantoalcamino ha detto:

    Vera, è semplicemente meravigliosa, da tenere a memoria, io adoro il mare e come lui posso essere calma o arrabbiata ma l’importante è non essere “nulla”. Ti auguro una splendida giornata. La copio e me la salvo, se dovessi “estraolare” qualche verso per raccontare qualche mio piatto prima te lo chiederò, ciao 🙂

  12. luciabaciocchi ha detto:

    Un inno al mare della tua Sicilia, non ho parole Vera , bravissima come sempre! Ciaooo

  13. ANGELOM ha detto:

    Con la tua bella poesia ,nel mio immaginario mi vedo disteso sulla spiaggia che guardo il cielo limpido e sento solo il rumore del mare, i miei pensieri volano lontani , una sensazione irripetibile dove raggiungi la pace e la serinatà.

  14. fernando garda ha detto:

    La tua fantasia mi trasporta e commosso colgo la beatitudine che mi ispiri.
    grazie.

  15. the thought's tree ha detto:

    ahahaha concordo con popof! 😉

    Complimenti Vera!

    Fabio.

  16. semplice1 ha detto:

    Grazie Daniele..;)
    Vera

  17. semplice1 ha detto:

    Carissima Mistral…io spero che quell’onda ti porti risa(cche) nuove che trasformino il passato in ricordi dolci che non fanno più male.
    Un abbraccio
    Vera

  18. semplice1 ha detto:

    Ehi voi due.. pensate che io ci creda!? Cosa non si riesce a scrivere per non mettere un commento che sveli il vostro lato più romantico!
    Vera

  19. semplice1 ha detto:

    Osvaldo, io ci provo..come il mare mi lascio sconvolgere, acquietare e trasformare dalle “correnti” che attraversano la mia anima. 😉
    Un caro saluto
    Vera

  20. semplice1 ha detto:

    E …ci credo che stavi bene!!
    Grazie dei complimenti..nu vasille
    Vera

  21. semplice1 ha detto:

    Mare e amore..una dicotomia non sempre innocua. Entrambi vanno affrontati con cautela, con rispetto..perchè di entrambi si può morirne.
    un abbraccione
    Vera

  22. semplice1 ha detto:

    Elisa..si, si!! Il mare se lo si ama è come un abbraccio..un abbraccio che scioglie e da libertà..
    Il mare lo vivono tutti ma, lo amano i liberi perchè è lo zingaro più zingaro..non sottostà a cittadinanza, a barriere, confini…sente solo il suo umore e va..e adegua il suo stato d’animo.
    Un bacio
    Vera

  23. semplice1 ha detto:

    Si Jessica…ci somiglia…non solo in superficie con l’alternanza di stati di calma o burrasca… che dire di quel profondo oceano interiore che ognuno ha in fondo all’anima?
    Felice giornata anche a te! 😉
    Vera

  24. semplice1 ha detto:

    Eh no Giulio!!! Non vale!
    La prossima volta me lo scrivi il commento…non voglio inventarmelo.
    Un abbraccio
    Vera

  25. semplice1 ha detto:

    Indubbiamente mi rendo conto che non tutto ciò che scriviamo è autobiografico..ma anche il mio commentare si è adeguato a questo gioco.
    E’ bello ciò che scrivi…ciò che percepisci, e se lo fai osservando e ascoltando gli altri, acquista un valore aggiunto.
    Un abbraccione
    Vera

  26. semplice1 ha detto:

    Adorabile donna…verissimo: “l’importante è non essere nulla”.
    Sarò felicissima se la userai…ti sarà piaciuta davvero davvero.
    Gioia sempre
    Vera

  27. semplice1 ha detto:

    Al mare ….tutto, Lucia.
    L’acqua si muove, si mischia, si confonde, si fonde…
    Un bacio
    Vera

  28. semplice1 ha detto:

    Angelo…che estimatore del piacere!
    Sssssssssssss non faccio rumore per non disturbare…
    Un caro saluto
    Vera

  29. semplice1 ha detto:

    Carissimo…lasciati trasportare senza parsimonia verso la beatitudine dei pensieri.
    Te ne auguro tantissima con tutto il cuore.
    Un abbraccio
    Vera

  30. luigi ha detto:

    rileggo questa poesia con un po’ di malinconia, come se il mare volesse sfuggirmi: e’ un richiamo, un segnale per tornare ad ascoltarlo nei suoi composti silenzi……E’ una poesia bellissima…..torna a scrivere….

  31. fernando garda ha detto:

    grazie Vera , dolce amica – mi illumino di immenso-

  32. semplice1 ha detto:

    Il mare è sempre lì, non è lui che sfugge..e se si ha questa sensazione è perchè noi sfuggiamo a lui.
    Sono belli i suoi “composti silenzi” come bellissimi i suoi fragori..le sue onde altissime che si rincorrono..il suo rumoreggiare incavolato..
    Grazie per i complimenti..anche per me questa poesia è, fra quelle che ho scritto, una delle preferite.
    Un abbraccio
    Vera

  33. In riva al mare sentivo le tue braccia, le sentivo mie.
    Buffa giornata, illusione non ancora persa, mi gioco la carta del ricordo.
    Il mare parlava con la ingua avvelenata, le onde diventavano violente e crespe.
    Mi presi lo spavento del forse sommersa dal bagliore di una luce che era il riflesso del sole su di te; un riflesso.

    Ti abbraccio forte
    Luisa

    ps: mi fai sognare, ti adoro!

  34. semplice1 ha detto:

    Luisa carissima…lasciamo al ricordo il posto che ha..non può crocifiggerci all’infinito. Speriamo che il mare ti porti bellissime presenze reali.
    Un abbraccio, tesoro.
    Vera

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...