Tu scendi dalle stelle?…No, in campo.

Antonino in maniera ironica e sarcastica ci propone un testo che forse ci strappa un sorriso, ma è un sorriso amaro. In fondo al cuore e nei nostri intenti custodiamo la segreta speranza che la politica torni ad essere una cosa seria, che affronti con autorevolezza e con l’applicazione delle leggi giuste, la vita del nostro Paese.

Dal Vangelo secondo Angelino.
Ma anche, secondo Claudio, Sandro, Ignazio, Franco, Daniela, ecc.
Ci fu un tempo in cui tutto sulla terra andava bene. C’era rispetto, coscienza, etica,  non erano tanti coloro che, con la scusa di fare il bene della gente, curavano soltanto i propri interessi.
C’era perfino chi leggeva, soprattutto un libro chiamato Costituzione, oggi inesistente, se ne sono perse le tracce.
Poi, un giorno, ecco scendere dal cielo Lui, Silvio il magnificentissimo, colui che tutto sa, tutto vede, tutto risolve, detto anche il compratotum, meglio forse di chi l’aveva preceduto secoli prima.
Eccolo arrivare, il nuovo Messia, col suo seguito di fedelissimi apostoli, sempre pronti a lucidarlo, specialmente dietro, pronti a divulgarne il verbo.
Venuto per liberare questo mondo dal peccato, a combattere tutti coloro che hanno fatto dell’onestà la loro ragione di vita, cancro di questa società.
Tanti sono i mali da combattere, come moderni peccati capitali, dice il Messia, arringando la folla:
1)Il lavoro.
Inutile giogo, meglio la cassa integrazione, cosi avrai più tempo per riflettere su i tuoi peccati, potrai pregare per più tempo il tuo Messia, ringraziandolo per quanto fa per te.
Guadagnando meno sarai meno soggetto alle tentazioni del cibo, mangiando meno potrai finalmente riacquistare la linea persa, eliminando quell’orribile panza. Anche tua moglie e i tuoi figli saranno felici perchè saranno più sani, anche se morti di fame.

2)I pensionati.
Questi parassiti, campano alle spalle degli altri e hanno pure la sfacciataggine di lamentarsi.
Non basta la pensione per campare? Bene allora perchè non decidono di morire così facciamo anche un pò di spazio.

3)Gli studenti.
Ma cosa studiate a fare ? Non avete proprio niente di meglio da fare che riunirvi in quel luogo di perdizione chiamata
scuola pubblica? Andare dietro a insegnanti affamati che non sanno educare e vi inculcano?
Convertitevi alla scuola privata, se avete i soldi, là di sicuro imparerete qualcosa; non so cosa.
Nel caso non abbiate i soldi pazienza, fate delle passeggiate salutari, mica posso pensare a tutto io?

4)Le donne.
Peccatrici per natura, con immensa bontà, lascio sempre che vengano nel mio letto per poterle redimere.Seguendo alla lettera il messaggio. lasciate che le pargole vengano a me. (peccato che lo scambio o la cattiva interpretazione di una vocale ne stravolga il senso)
Così solo, con l’amore che mi contraddistingue, e magari con qualche euro, potrò salvarle dal peccato dell’onestà,
trasformandole in seguaci del bunga-bunga, perfette escort.

5)I migranti.
Moderne locuste. Adesso hanno cominciato a dedicarsi alla navigazione, nuovo hobby, non fanno altro che andare a
diporto dall’Africa all’Italia e viceversa; vanno e vengono in continuazione, almeno si limitassero a fare i lavavetro, o a svolgere tutti quei lavori che nessuno quì vuol fare, invece con la scusa di essere rifugiati politici, pretendono
chissà cosa, per fortuna ci sono io, con tutta la mia grandezza a contrastarli.
Alla fine dovranno capire che in Italia non c’è posto per i mao-mao.

6)La cultura, il paesaggio, la storia.
Quante minchiate mi tocca sentire. La cultura lasciamola ai contadini, chi meglio di loro sa cultivare? Non possiamo diventare tutti dei cultivatori, in fondo mi sembra che ortaggi, cereali, frutta e affini , ce ne siano in abbondanza.
Il paesaggio? Guardate le cartoline, adesso le fanno anche a colori.  Per la storia, a che servono tutti quei luoghi chiamati musei?  Forse proprio perchè ci si annoia visitandoli che li hanno chiamati così. Osservatene attentamente i vistitatori,vedrete che musi…….
E poi tutti questi resti archeologici, un ammasso di vecchie pietre, meglio qualche campo da golf, qualche piscina, lasciate che la gente si diverta, non fatela intristire!!!!!

Così, terminato il suo sproloquio, abbraccetto alla sua Santa prediletta, riprende il suo cammino, seguito dai fidatissimi apostoli.
Adesso, a piedi attraverserà il mare, fino alla famosa isola piena di gentaglia estera, cercando di convicerli ad andar via, dando in cambio qualche collanina e qualche conchiglia.
Per gli indigeni farà un nuovo MIRACOLO, non la moltiplicazione dei pani e dei pesci, troppo banale, bensì la moltiplicazione delle promesse da non mantenere e quella dei premi Nobel da distribuire a destra e a manca oltre le mountain bike alle prime 30 telefonate.
Poi, rivolgendosi all’apostolo prediletto: ” Nino domani a Palermo; pardon, Lino domani sullo stretto, devo costruire un ponte per il week end !!!!!!! ”
” Ma perchè lo chiamano stretto se poi è così largo ?  Quanta ignoranza c’è in giro !!!!!!! “
Al contrario del suo Predecessore non salirà sul monte per la crocifissione.
Lui, l’incommensurabile, straordinario, più che meraviglioso, onniscente, onnipresente, onnifetente, salirà sull’ermo
Colle, da dove con gran  magnificenza regnerà sul paese, per tutti i secoli dei secoli.
Amen

Antonino8pa

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in politica.

23 commenti su “Tu scendi dalle stelle?…No, in campo.

  1. popof1955 ha detto:

    Lo commento in musica:

  2. semplicementelisa ha detto:

    Diciamo che neppure prima dello psiconano si viveva nel paradiso terresre …
    ora pero’ sicuramente si è arrivati a livelli intollerabili di sporcizia … speriamo nella Boccassini … 😉
    un bacione

    elisa

    • Antonino ha detto:

      Si è vero che anche prima non vivevamo in paradiso, anzi, ma siamo passati dal purgatorio all’inferno.
      Ciao

  3. luciabaciocchi ha detto:

    Lo squallore politico e morale del Berlusconismo e la sostanziale incapacità di ribellarsi fanno dell’Italia un paese incivile. Dispiace per gli Italiani civili, e sono tanti, ma Le glorie passate non ci assolvono della miseria presente, era l’Italia di Dante, ora è l’Italia delle Barzellette di Berlusconi, era l’Italia della Costituzione, ora e’ l’Italia di un parlamento che vota il falso, sapendolo, e distrugge la giustizia solo per salvare un corruttore di minorenni. Antonio bella denucia, speriamo serva a qualcosa.

  4. Antonino ha detto:

    C’è un proverbio dalle mie parti che dice:
    ” L’ aceddu ‘nta iàggia
    o canta p’amuri
    o canta pi rràggia.”
    Certo il mio non è un canto d’amore, ma un urlo di rabbia per come viene
    giornalmente calpestata la dignità di queso Paese, e di coloro che hanno
    dato la vita per esso.

  5. Ciao, più che ostinazione rimane un mio vedere la vita, poi ovviamente il racconto è tratto da una cosa reale ,anche fresca direi, io la ho esposto, come confidente, dando un parere sottile, del mio pensiero, cosa che ho fatto anche dal vero!! poi io come solito prendo ispirazione da quello che sento, ascolto e vivo, forse rimane vero, che io credo nel bello della vita, anche quando il dolore ti trapassa, ma sai è un mio personale sentire e vivere.
    ciaooo daniele

  6. ANGELOM ha detto:

    Io cambierei titolo “Tu scendi dalle stalle?…si in galera”

  7. MARGHIAN ha detto:

    Oh che bel post!!!! Il post, non “l’unto del signore” (del male magari….ma nemmeno!!! “E’ un’offesa per me, sono molto piu’ intelligente io! “-direbbe satana-).

    NOn si viveva in un paradiso terrestre, infatti, non e’ mai esistito un paradiso terrestre (il paradiso, quello vero, “non e’ di questa terra).
    Ma fra tante piaghe, questa e’…una in piu’, per noi e non solo per noi.

    Quando la prima volta “l’unto” disse “scendo in campi, fondo un movimento, e lo chiamero’…..” ero davanti ala “tele”. Capii subito, tanto e’ vero che esclamai quasi di istinto: “no!!!! questo qui punta al fascismo quanto e’ vero che”…”non mi ispira proprio”. Pensai subito dopo: “la gente gli credera’, e’ questo il guaio!”.
    Dopo tre mesi, *il primo partito!!!
    O Deu grazias-oh mio Dio in sardo-…dopo una settimana dalla “loro” vittoria elettorale, furono perquisite tutte le sedi di F. Italia, compresa quella di Oristano!!!
    A questo punto io mi domando: chi, davvero decide chi…deve andare al potere?
    Il suo “sapersi vendere”-io lo chiamo il vero teleimbonitore, Vanna Marghi e’ …una dilettante!!!- l’essere “simbolo di ricchezza”-la gente: “beato lui!!!”- credo che non bastino.
    Ma lasciamo stare la dietrologia-pur se.. dietro c’e davvero tanto- e “concentriamoci sull’….uomo (diciamo cosi’, per capirci).
    “Sono un persegiotato”, e la gente che dice “ce l’hanno con lui”…questo pero’, lo ha voluto lui. “Io faro’……a Dio piacendo *io faro’…*vedrete che *io….” non diceva-e non dice- quasi mai “noi”.
    Ecco, se non si quasi dice piu’ “pd contro pdl” ma “berlusconi-non berlusconi”..lo ha voluto lui.
    Ma come estirpare…questa piaga?
    Non andandogli dietro, non dandogli il consenso.
    Voi…capite tutto questo, non vi sto’ insegnando niente.
    E’ solo per dire che il vero problema sta’.nella gente, non tutta per fortuna. Ciao.
    Marghian

    • semplice1 ha detto:

      Marghian… ti rispondo con una teoria autorevole…è la tesi che più mi convince come spiegazione del perchè questo signore resiste nel tempo malgrado i tanti se e i tanti ma:
      “2500 anni fa, un blogger greco di nome Aristotele profetizzava che la democrazia, la forma di governo nella quale il potere è nelle mani del popolo, poteva facilmente essere succube della demagogia, il comportamento politico che attraverso l’arma della retorica e delle false promesse vicine ai desideri del popolo mira a guadagnarsene il favore. Con i demagoghi al potere, la democrazia degenera rapidamente in tirannide, poiché esercita un potere dispotico sui migliori mentre le decisioni dell’assemblea assomigliano all’editto del tiranno. Il tiranno, del resto, molto spesso otteneva il potere con l’appoggio delle classi popolari, scontente della situazione politica, poi ricopriva personalmente e affidava a suoi fidi le maggiori istituzioni. La retorica, l’arte oratoria usata dal demagogo, non è altro che una pratica persuasiva che agisce sugli affetti e sulla parte irrazionale dell’anima e, secondo un altro blogger di nome Platone, può avere successo solo sugli ignoranti”
      Ciao, un caro saluto
      Vera

  8. MARGHIAN ha detto:

    *Gli…dedico questa poesia di *Trilussa, molto bella.

    NUMMERI
    “Io conto assai poco, questo e’ vero, disse l’Uno ar Zero

    Ma tu cosa vali? Vali gnente, ma proprio gnente, nel’orizzonte come ner

    pensiero, sei in un coso vuoto, e inconcrudente!

    Io, pero’, se me metto a capofila de cinque tali e quali a te…sai cosa

    divento? Centomila!!!!

    E’ una questione de nummeri!

    A un depresso, e’ quer che succede ar *dittatore, che cresce de

    ‘mportanza e de valore piu’ so’ li zeri che je vann’appresso”

    Marghian

  9. MARGHIAN ha detto:

    Vera..non capisco!!!! Ho scritto su un post dove ho visto “berlusconi”…non ce l’ho con nessuno….ho forse sbagliato blog? Sono uscito “fuori tema?” NOn lo escludo!!!
    Scusa se hai pensato che…ce l”abbia con qualcuno…. 🙂 no!!!!!

    Ciao Vera.
    Marghian

    • semplice1 ha detto:

      ahhahahahah Marghian leggi l’orario e le date…” con chi ce l’hai?” te l’ho scritto ieri, x scherzo a risposta dei tuoi precedenti commenti o meglio monologhi tra te e te…
      Se ce l’hai con il Tizio protagonista del post..non posso che dirti bravo!!!

  10. MARGHIAN ha detto:

    Ah..ti riferisci forse ai commenti di sopra…”Oh!!! E’ “bastato” entrare da “wordpress.com/” ed eccomi scritto sopra…”i miei blog”, il mio account”.. 🙂 …” oh! Allora va meglio….Deve essere cosi’, perche’ vedo “ore 7,27″ *l’ora in cui hai scritto il commento.
    ****Scusami!!!!
    *Ce l’avevo -si fa per dire-*con il pc che non mi faceva entrare automaticamente nel blog……anzi, pensavo di cancellarli…erano prove (“proviamo ancora”)….tutto qui… 🙂 Ciao!!
    Marghian

  11. semplice1 ha detto:

    Tutto chiarito!!!! Serena notte! 😉
    Vera

  12. MARGHIAN ha detto:

    Oh!!! Con il “tizio protagonista del post”…si!!!!!
    Allora, “cin chi ce l’hai?”. Dopo, leggendo l’ora, ho capito -naturalmente essendo riferito al mio “nonologo” il tuo tono era scherzoso…chiaramente!!!
    Infatti mi sembrava strano. E’ che si legge in fretta e…poi quandi si disserta di politica gli animi si accendono…e “con chi ce l’hai” mi ha fatto pensare …a questo, qualche secondo prima di vdere….”ah, e’ Semplice 1!”…tutto in pochi attimi…e’ cosi’ che si fraintendono le cose (da parte mia in questo caso!!! )Tutto….chiaritissimo!!!!! Ciao.

    Marghian

  13. MARGHIAN ha detto:

    Vera…bella spiegazione! Conosco i due grandi bloggers dell’antica Grecia (ammiro molto Platone e del suo maestro Socrate, di cui lessi..qualcosa dai libri di mio fratello liceale, io ho la *licenza media).
    So del concetto platonico delle “tre anime” -esempio del cocchio e de cocchiere, *l’anima razionale -, come “so qualcosa ” anche sulla “maieutica di socrate”, l'”iperuranio”… ecc. ecc. Favoloso!!!!

    Su “demagogia” e idee che, date in mano all’uomo degenerano in “tirannide”, intuivo qualcosa di molto simile a quanto tu scrivi.
    Persino il “vangelo”….in certo senso ina idea di democrazia e di giustizia, anzi molto di piu’, ha generato demagoghi e…seguaci ignoranti.

    “…piu’ so’ li…zeri che je vanno appresso”.

    Socrate, Platone, Buddha, Cristo erano degli…uno, ma lo erano in senso assoluto! I.successori-non tutti ma tanti- sono diventati gli “uno” che crescono de potere e de valore…con la retorica e la demagogia . Ciao Vera.

    Marghian

  14. MARGHIAN ha detto:

    “ina idea”…*UNA IDEA! :)Ciao Vera.
    Marghian

  15. felice domenica anche a te
    daniele

  16. antonietta ha detto:

    ciao semplice, non ti vedo +, quando ho tempo ti leggo qua, bravissima al solito, vedo se riesco entra a commenta’, ciao bacione, antonietta

  17. antonietta ha detto:

    ce l’ho fatta eureka alla prossima ciao

  18. semplice1 ha detto:

    Lietaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    come sono contenta…benvenuta!!!!!!!!
    Torna quando e quanto vuoi.. come se fosse casa tua.
    Un abbraccio grande grande
    Vera

  19. antonietta ha detto:

    gracias muchas

  20. MARGHIAN ha detto:

    Vera!!!! Hai uno spirito di ironia (intelligente, preciso) spaventoso. Credo che anche alle 7 del mattino avresti potuto, alle otto, alle 23. Non imoporta quando. Grazie Vera…buona settimana anche a te (ore 0,20 leggo nell’orario del pc…perfetto, e’ gia’ lunedi’!!!! o no? L’ora legale!!! Sono le 11,20…ancora domenica….ma anche l’ora solare se ci si pensa, e’ una convenzione….siamo nel 2011? Aggiungiamo 7 anni, va’! (Erode il grande mori’ nel 4 avanti Cristo,-e Gesu’ aveva 3 anni e viveva in Egitto- e l’anno zero non esiste…..ogni momento e’ valido per un augurio!!). Ciao Vera!!!
    Buon lunedi’ (come mi scrive spesso un simpatico amico).
    Marghian

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...