Antonino e Riccardo: due poeti…stesso sentire.

Cari amici, mi sono capitate tra le mani, contemporaneamente, due poesie che trattano lo stesso argomento: i migranti. Allora ho pensato di metterle insieme e regalarvele. Antonino e Riccardo sono due persone sensibilissime ai problemi attuali e alle emozioni che attraversano l’anima.

Speranza

Bagliori accecanti,
nel profondo buio,
odor di tempesta,
profuma la notte,
sapore del sale,
che prende la gola.

Uomo di mare,
di certo non sono,
ma cerco la stella,
che faccia da guida,
alla speranza,
al nostro futuro.

Il mare certo
non ha compassione,
ma più forte ancora
è la disperazione,
che spinge a vincere
ogni paura.

In questo viaggio
verso la vita
inseguo forse
una vana chimera,
lasciando alle spalle,
le mie radici.

Autore:Antonino8.PA

Scirocco

Polveri del deserto,
fuggite da terre lontane,
rosse terre sconosciute.
Alle nari,indistinti odori
che valicano con lo scirocco,
il mare nostrum.
Caleidoscopio breve,
d’un che, d’un cosa,
che lieve s’accompagna,
al tremulo ondeggiar,
di mano d’odalisca
sul tamburello Siculo.
Tu Berbero guerriero
non cavalchi più il tuo arabo
destriero.
Sei lì senza poter procedere,
nemmeno puoi più retrocedere.
T’avviluppa il buio
dentro il chiarore della nera luce
fantasie di giochi, interrotti.
Vorresti le ali per volar sull’onde
leggero, a dissipare ,
questo arcano mistero
mi chiedo tu chi sei,
ma ora neanche tu,
più non sai.

Autore:Riccardo2.co
Semplice
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesia.

19 commenti su “Antonino e Riccardo: due poeti…stesso sentire.

  1. sempre delle abbinazioni fantastiche , in temi attuali espressi nel vedere,
    ciao
    daniele

  2. luciabaciocchi ha detto:

    Antonio leggendo questi versi scopro l’amore per il mare della tua Sicilia, al centro di tanti tristi viaggi, bella l’immagine della stella che guida questi sfortunati naviganti. Riccardo evoca lontani ricordi di un deserto battuto dallo scirocco, in entrambi leggo un grande desiderio che ogni migrante possa trovare l’agognata meta.

  3. Antonino ha detto:

    Grazie per questa gradita sorpresa.
    Hai davvero fatto un bel lavoro con il tuo blog.
    Geniale l’idea di mettere assieme le due poesie, come vedi l’unità d’Italia c’è, ed è forte, malgrado qualcuno possa remare contro. Il pensiero è molto importante, è quello che fa progredire il mondo.

  4. maurizia ha detto:

    complimenti anche a te Vera,è veramente bello il tuo blog,ciao

  5. semplicementelisa ha detto:

    L’unità d’italia … che poi io la vedo come unità di sentire …
    aldila’ della terra di apaprtenenza si fa anche cosi’ 😉 con le parole del cuore ..
    bacion i

    elisa

  6. vero le candele hanno molti significati, ma in questo caso è un raccontare storia di un amica ,che vive una situazione strana.
    ciao daniele

  7. riccardo ha detto:

    Ma che bello Vera sei sempre in grado di stupirci, grazie.

  8. giuseppe ha detto:

    Leggendo queste due poesie, entrambe molto belle e profonde, mi viene in mente il commento fatto da un anonimo poeta sugli stessi “poeti” : I poeti sono….. “quelli che aspettano tempi in cui la vita non abbia più fine per nessuno, dove i fiori non appassiscono mai ed è sempre mattino”. Penso che sia Antonino sia Riccardo abbiano trasmesso questo sentire. Comunque, Semplice, complimenti a te che hai saputo proporle: l’ho sempre detto, sei un Tosta!

  9. semplice1 ha detto:

    Giuseppe…poeti lo siamo o possiamo esserlo tutti…basta pescare nel nostro oceano interiore, dove tutto è più vero, dove tutto è possibilità, dove tutto è armonia, basta ascoltare l’anima.
    Grazie del complimento…è vero, sono tosta.
    Ciao

  10. zebachetti ha detto:

    due belle e molto attuali poesie hai fatto bene apubblicarle buonanotte un saluto affettuoso nazz.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...