Offesa e oltraggiata…

OFFESA E OLTRAGGIATA!!

Offesa e oltraggiata quotidianamente, di chi parlo? Parlo della signora Costituzione, la madre di tutte le leggi e del nostro ordinamento giuridico. Una democrazia si basa su un ordinamento ben preciso, che ne rappresenta la storia, la cultura il grado di civiltà, e il rispettarla e farla rispettare rappresenta la garanzia, la sicurezza del vivere civile. La nostra Costituzione è fra l’altro una delle più belle al mondo, improntata a principi onorabili di uguaglianza, libertà, giustizia, dignità, ed è rivolta a tutti. Ma ahimè, in Italia ultimamente non è così!

Il Premier ogni giorno non perde occasione di sberleffarla, d’attaccarla, d’infangarla, ridicolizzando tutti gli apparati più importanti quali: il Presidente della Repubblica, la Corte Costituzionale, la Magistratura. Tra sghignazzi si permette di dire:” mi è impossibile governare, mi fanno ostruzionismo, se faccio una proposta di legge , il Presidente della Repubblica la rimanda indietro perché non gli piace”. Non gli piace”! Ma si rende conto di quello che dice?. Il Presidente della Repubblica se non l’approva è solo perché quella proposta non risponde a requisiti istituzionali!! Idem vale per i membri della Corte Costituzionale. E invece lui tra risatine sardoniche li dipinge come i discoli di turno in vena di dispetti. La Magistratura poi viene costantemente insultata e derisa, delegittimata, accusata di essere composta di solo toghe rosse che hanno il sottile piacere di perseguitarlo da più di 15 anni. Se si fosse tolto il dente al primo processo si sarebbe tolto anche il male. Invece no! Fuggitivo e irreperibile sempre per legittimo impedimento. Tutte le leggi che propone e che propongono i suoi vassalli sono solo leggi ad personam, atte solo a scagionarlo e renderlo immune da giudizio legislativo. Parte da un presupposto sbagliato e pericoloso: lui crede che per il solo fatto di essere eletto (dal 28% degli italiani, grazie ad una legge elettorale pessima) non solo governa il popolo italiano ma, ne è divenuto padrone!!! Questa vittoria elettorale lui la interpreta come un lasciapassare per poter agire come meglio crede senza dover rendere conto a nessuno. Ultimo ma non ultimo per gravità, è stato il suo attacco agli art.33 e 34 riguardanti la scuola. Un fatto gravissimo, non c’è pudore, ne limite alla vergogna. Il nodo centrale è l’attacco alla democrazia  e al libero pensiero attraverso l’attacco alla scuola pubblica. Mi piange il cuore ogni volta che lo sento profferire parola. Sghignazzante deridente, tronfio, arrogante, millantatore, offensivo, non corrisponde per niente all’idea di Premier del nostro immaginario collettivo! Non è un caso se alla fine dei conti, quello che Berlusconi più odia e combatte, quello che gli ha sinora impedito di fare sempre e solo ciò che gli pareva è quella Costituzione scritta in nome della libertà, della democrazia e del lavoro più di sessant’anni fa e ancora giovanissima! Chissà come si rivoltano nella tomba i Padri costituenti nel sapere che gli italiani sono costretti a manifestare per difendere la Costituzione.

La Costituzione italiana è un tesoro, una delle cose più preziose che il nostro Paese ha costruito, è l’origine e l’obiettivo, la premessa e il percorso…è il principio e la volontà di volerlo realizzare. La Costituzione deve essere tenuta in vita, protetta, alimentata.. altrimenti muore. Per questo la manifestazione del 12 marzo si chiamerà “In difesa della Costituzione”.

Ritorneremo tutti in piazza a Roma , donne, uomini, studenti, partiti, sigle sindacali, senza bandiere di appartenenza, per difendere la scuola pubblica, per reclamare il ritorno a una democrazia vera, per una giustizia in cui la legge sia uguale per tutti, per un’informazione onesta, per riportare libertà e partecipazione.  Questo è l’unico merito che gli riconosco , averci fatto riassaporare la piazza! Le manifestazioni sono un momento bellissimo di aggregazione, un momento che da emozioni vive, che ci fa riconoscere appartenenti allo stesso sistema di riferimento. Non rassegnamoci, non rimaniamo indifferenti partendo dal presupposto che tanto sono tutti uguali, non sentiamoci tranquilli nel rimanere estranei… perché l’obiettivo del potere è dimostrare che tanto sono tutti sporchi e tutti uguali. Non partecipare significa a consegnare il Paese a coloro che sanno organizzare il potere e il consenso. Certo serve che questo momento trovi “casa”, che diventi un progetto politico e che ci siano le persone adatte per rappresentarlo.

Semplice

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in politica.

8 commenti su “Offesa e oltraggiata…

  1. popof1955 ha detto:

    Lascio perdere ogni aggiunta a quanto hai già detto e apprezzo, tengo solo conto delle manifestazioni che si susseguiranno nei prossimi giorni, il 12 marzo mancava al mio elenco.
    Dai che arriva la primavera, comincia la rinascita.

  2. elisa ha detto:

    Niente da aggiungere a queste bellissime parole
    che emanano amore e rispetto per questa nostra povera Italia, per la sua storia, la sua cultura, per i sacrifici dei nostri nonni che hanno dato vita e libertà pur di consegnarci un paese libero ….
    Un bacione … qui nevica …. mi piace pensare che questa coltre bianca purifichi almeno un po’ i giorni bui che stiamo vivendo ..in attesa del disgelo, della primavera .. di una nuova vita …
    Buona giornata

    elisa

    • semplice1 ha detto:

      Grazie Elisa, hai una delicatezza particolare nel commentare.
      Si, mi piace pensarlo e forse sarà vero, la primavera è alle porte, speriamo sia una primavera profumatissima di fiori speciali, chiamati: consapevolezza, coraggio, voglia di nuovo e di vero.
      Un bacione e buonissima giornata.

  3. Antonino ha detto:

    La Costituzione, questa illustre sconosciuta.
    Tutti ne parlano, tanti purtroppo la sconoscono, specialmete chi, in funzione della carica istituzionale di cui è investito, dovrebbe conoscerla ed apprezzarla, invece di cercare di modificarla in base ai propri interessi. Spero che il 12 marzo possa essere il punto di partenza per poterci riappropriare della legge fondamentale del nostro Paese, andata smarrita nei meandri dei palazzi del potere.

    • semplice1 ha detto:

      Antonino, la nostra Costituzione è pari alla più preziosa opera d’arte del nostro paese, non permetteremo a nessuno di sfregiarla. Non è in pericolo di crollo imminente, ma è importante far sapere che gli italiani la amano.
      Ciao…grazie.

  4. luciabaciocchi ha detto:

    Ricordo ancora quando l’educazione civica era materia di studio nelle scuole italiane. Agli studenti veniva insegnato e spiegato i principi su cui si fonda la nostra Costituzione e il rispetto che ognuno di noi deve avere. Considero la Costituzione una Bibbia Laica su cui i nostri ministri giurano fedeltà e a cui ogni singolo cittadino deve adeguarsi. Dal 1969 si sente la necessità di apportare delle riforme, tentativi mai riusciti, i tempi sono cambiati e forse questi cambiamenti sono necessari.La prima parte della Costituzione si fonda su principi INTOCCABILI, la seconda parte, con grande cautela si potrebbe aggiornare in alcuni punti, senza stravolgere quello che i no stri padri fondatori hanno scitto con grande sapienza.

  5. semplice1 ha detto:

    Lucia, anch’io ricordo quelle lezioni, mi annoiavano tremendamente, perchè non erano sapute trasmettere con vividezza, con entusiasmo…ma venivano proposte come una storia morta. L’ho riscoperta da grande, per conto mio, ed è stato grande lo stupore, la meraviglia, il fascino che mi ha trasmesso.
    Invece mi piacerebbe che la scuola optasse per questo esercizio continuo, naturale, di coinvolgere, entusiasmare i ragazzi sin da piccoli alla partecipazione della res pubblica, per sviluppare coscienze e senso critico, tali da farli sentire protagonisti e non semplici fruitori e spettatori.
    Certo, alcune modifiche per adattarla ai tempi che evolvono velocemente anch’io credo sia possibile e giusto ma, devono essere sempre ispirate ai principi inalienabili della universalità, della libertà, dell’uguaglianza. Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...